Aborto: Turco, a Napoli procedure conformi a legge 194

0

Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) – La procedura di interruzione volontaria di gravidanza eseguita al Policlinico Federico II di Napoli, e finita sotto i riflettori della cronaca per un blitz della Polizia in ospedale, “è conforme alla normativa della legge 194”. Lo dichiara questo pomeriggio il ministro della Salute, Livia Turco, riferendo in commissione Affari sociali alla Camera del caso della 39enne Silvana Silvestri, che aveva chiesto di sottoporsi a un aborto terapeutico dopo la diagnosi di sindrome di Klinefelter sul feto. Nei giorni scorsi, Turco aveva ordinato un’ispezione del ministero al Policlinico napoletano.

“Quanto è emerso dall’ispezione – dice il ministro – conferma quanto già si era evidenziato all’indomani dell’accaduto, dopo le prime notizie giornalistiche che mi avevano portato ad esprimere il più profondo turbamento per un episodio che penso debba farci riflettere tutti. Perché – chiarisce Turco – rispecchia il clima di tensione inaccettabile che si è venuto a creare attorno ad una delle scelte più drammatiche per una donna, come quella di rinunciare a una maternità”.

Continuando la sua relazione, il ministro rileva come “sia giunto veramente il momento di riacquistare serenità e capacità di dialogo per una piena e migliore applicazione della legge 194. Una legge che non esito ancora una volta a definire saggia e lungimirante, perché di fronte alla scelta di maternità ha saputo coniugare l’esercizio della responsabilità della donna con quella del medico”, conclude.

                                                        MICHELE DE LUCIA