Napoli, tre dubbi per Reja in vista di domenica

0

SANTACROCE, Grava, Blasi – Gargano e Gianello – Navarro: sei giocatori per tre maglie, sono questi gli incerti all’interno di una formazione che per otto undicesimi è praticamente fatta. Con l’approccio al 4-3-3, che Reja ha praticamente provato tutta la settimana, il nuovo acquisto Santacroce avrebbe dovuto giocare come quarto difensore a destra (con il rientro di Savini a sinistra e la coppia centrale formata da Cannavaro e Domizzi), mentre Blasi, nella posizione di interno destro, avrebbe dovuto far compagnia a Pazienza, impiegato nel ruolo  di centrale, e ad Hamsik, spostato di nuovo sul centro sinistra. In attaco Mannini e Lavezzi ad agire larghi alle spalle di Zalayeta.

A scompaginare i piani dell’allenatore partenopeo, sono arrivati poi gli affaticamenti muscolari di Santacroce e Blasi: niente di grave assicurano a Castelvolturno, ma se i due non fossero in grado di scendere in campo, sono pronti Grava e Gargano, provati ieri nella partita con la Primavera. Dunque se l’esito di questi due ballottaggi passa per lo stato di forma di due dei quattro partecipanti, in porta Reja potrà decidere in tutta autonomia: Gianello sembra in questo momento avvantaggiato sul nuovo acquisto Navarro. Comprensibile la scelta del tecnico azzurro: in un momento delicato, e con un cambio di modulo in atto, occorre che almeno il portiere possa dare quel pizzico di serenità che viene da una migliore conoscenza dei compagni di squadra.


Lascia una risposta