Grave battuta d’arresto a Padova per il Circolo Nautico Salerno

0

. Sconfitta che brucia per la squadra del presidente Buonagiunto, evidentemente penalizzata da un arbitraggio a dir poco casalingo. Il team del duo Andrè-Fasano ha disputato un’ottima gara e alla fine del terzo quarto era ancora avanti nel punteggio (5-4 con il gol di Parisi). A questo punto sono saliti in cattedra i due direttori di gara che sono diventati protagonisti negativi del match, con una serie di decisioni discutibili, dalle superiorità alla doppia espulsione per proteste di Andrè e Medan. La direzione di gara dei signori Brasiliano e Ferri ha mandato su tutte le furie il presidente della formazione salernitana Buonagiunto, che non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi. In effetti in vasca il Circolo Nautico Salerno avrebbe meritato maggiore fortuna, avendo offerto una prestazione ordinata e coraggiosa in un ambiente caldissimo.
Lo scontro diretto valido per la 20esima giornata del Campionato di Serie A1 Findomestic Cup si apre con il rigore trasformato da Ivovic, che porta i salernitani in vantaggio. In chiusura di tempo, però, i padroni di casa riescono a pareggiare con Trevisan, in superiorità.

Grande equilibrio anche nella seconda frazione di gioco. Il solito Powers impiega poco più di un minuto per superare la difesa gialloblu. Con le reti di Budjen e di Pagliarini il Circolo Nautico Salerno si riporta avanti nel punteggio. I padroni di casa ristabiliscono la parità con un rigore di Diego Bacelle.
Nel terzo quarto la squadra di Andrè e Fasano, bisognosa di punti per uscire dalle sabbie mobili della classifica, tenta il tutto per tutto. Segna per prima la Baxi Bozzola Padova con Powers, l’atleta statunitense firma la sua doppietta. I gialloblu non si perdono d’animo e con l’ottimo Ivovic rimettono le cose in sesto. Parisi, in chiusura di parziale, regala un preziosissimo vantaggio al Circolo Nautico Salerno, avanti 5-4 ad otto minuti dal termine dell’incontro.
E’ nell’ultimo frazione che salgono in cattedra i due arbitri che, mutando metro di valutazione, penalizzano l’atteggiamento difensivo dei salernitani. In vasca si assiste ad un botta e risposta, segna prima Filippetto, poi capitan Andrè riporta avanti la sua squadra. Glavan pareggia i conti, ma Ivovic in superiorità cala il tris. E’ l’azione con l’uomo in più concessa a meno di tre minuti dal termine al team di Pisano e che consente a Zubcic di ristabilire nuovamente l’equilibrio in vasca a mandare su tutte le furie gli ospiti. La beffa arriva nel finale, Powers segna il gol che porta Padova avanti di una lunghezza (8-7), sul capovolgimento di fronte per l’ennesima volta gli arbitri non sanzionano una serie di interventi scorretti ai danni degli attaccanti gialloblu. Capitan Andrè e Medan cercano di ottenere spiegazioni ed invece vengono espulsi per proteste. I salernitani, sotto di una rete, ad un minuto dal termine perdono due dei loro uomini migliori. Nonostante tutto il Circolo Nautico non si perde d’animo e prova quantomeno a strappare un pareggio, ma Caprani respinge al mittente gli assalti alla sua porta.
Finisce 8-7 per il Padova, che si aggiudica 3 punti pesantissimi e che scavalca in classifica Bogliasco e Cremona.
A fine gara il Circolo Nautico ha presentato ricorso per la direzione di gara: «E’ stato un furto in piena regola – ha dichiarato a caldo il presidente Buonagiunto -, avevamo disputato una prova importante in una gara decisiva e per questo devo elogiare i ragazzi. Però il signor Brasiliano ha deciso che non dovevamo vincere questa partita e a questo punto vogliamo capire il perché. Abbiamo presentato ricorso perché se qualcuno non ci vuole in massima serie deve dircelo chiaramente. Ogni società fa sacrifici enormi, non è possibile che venga gettato tutto al vento per colpa di decisioni a dir poco dubbie. Siamo stati penalizzati oltre misura, non possiamo tollerare uno scippo del genere». Salerno, dunque, recrimina per le modalità con cui è maturata questa sconfitta immeritata e ora avrà bisogno di un’impresa per centrare quantomeno l’accesso ai play out salvezza. Sabato pomeriggio (ore 19.30) nell’ultimo turno prima della sosta per le qualificazioni olimpiche, il Circolo Nautico Salerno ospiterà alla Piscina Vitale il Nervi in una tappa a questo punto decisiva per la permanenza in A1.


                                                  MICHELE DE LUCIA