AMALFI, PROTO: NESSUNA ALLEANZA CON L’AMMINISTRAZIONE

0

AMALFI. “Nessuna alleanza con l’amministrazione, le accuse sono pretestuose.” Giungono le repliche sugli attacchi del capogruppo di Forza Amalfi Giovanni Torre sulle scelte fatte per la vicepresidenza alla commissione viabilità, che deve spettare alle opposizioni politiche, per cui, secondo Forza Amalfi,  la scelta è avvenuta con i voti della maggioranza che si sarebbero riversati sul consigliere Salvatore Proto. “Le dichiarazioni di Torre sono dilatorie ed offensive – dice Proto -, queste sono polemiche sterili e strumentali costruite ad arte dal Torre e dai suoi sodali, al solo scopo di delegittimare la mia azione politica e quella di Alleanza Nazionale.”


Torre la accusa di vicinanza con l’amministrazione anche se è all’opposizione…


“ Intendo chiarire, in apice, al Consigliere Torre, che le mie recenti iniziative politiche non sono frutto di vicinanza all’Amministrazione, che come giustamente da lui ricordato è stata oggetto da parte mia in campagna elettorale e che tuttora è da me osteggiata per la cattiva politica che ha portato e porta avanti.”


Quale è allora il problema fra di voi


“Il vero problema che il Torre tace è la distanza venutasi a creare tra me e il suo Gruppo, dovuta alla parzialità interessata dell’azione politica portata avanti dal Gruppo Amalfi nel Cuore, il quale in questi mesi si è distinto esclusivamente per la battaglia relativa alla questione porto, infatti questo è diventato, guarda caso, il solo cavallo di battaglia del Gruppo Consiliare che, ottusamente, dico io, a difesa di interessi particolari, si è limitata a chiedere il ritiro del Progetto Porto, senza offrire alcuna valida e realistica proposta al già criticabile e forse irrealizzabile progetto.”


Nello specifico Torre vi attacca sulla vicepresidenza della commissione viabilità che doveva spettare alle opposizioni e che, secondo Forza Amalfi, è avvenuta con il voto della maggioranza..


“Volendo  riferire della mia condotta politica, non al Torre ma ai miei elettori, mi si contesta di avere assunto la vicepresidenza (perché tocca alla minoranza) della commissione viabilità, grazie al voto di qualche Consigliere di maggioranza; confesso di non conoscere il nome di chi mi ha votato, dato che la votazione è avvenuta a scrutinio segreto, (Il Consiglio elegge i membri delle Commissioni a rappresentanza proporzionale di tutti i Gruppi presenti in Consiglio Comunale Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale) comunque non riesco a capire il motivo di tale scandalo denunciato dal Consigliere Torre, dato che anche il suo gruppo consiliare avrà modo di partecipare ai lavori di questa commissione, grazie alla nomina del “degnissimo Consigliere Bottone”.


Ma Bottone si è dimesso…


“Detto ciò, colgo l’occasione per invitare il Consigliere Bottone, visto che le sue dimissioni sono state respinte perché la minoranza è rappresentata nella commissione in maniera proporzionale, a partecipare fattivamente all’attività della commissione viabilità considerato che i cittadini, in particolare quelli delle frazioni, ci chiedono di eliminare le storture dell’attuale regolamento inerente la Z.T.L..


Consentitemi, in ultimo, di segnalare, a riprova della tesi da me sostenuta in questo scritto, che l’unica modifica al regolamento in oggetto, pervenuta da Amalfi nel Cuore, è quella diretta a consentire il libero accesso nella Z.T.L. ai medici dell’A.S.L., proposta assolutamente condivisibile, e che intendo sostenere, ricordando però, e me lo si consenta, che uno dei quattro Consiglieri di Amalfi nel Cuore è in quanto medico dell’A.S.L. interessato in maniera diretta al provvedimento.”