RAVELLO, LA NAVALE SEQUESTRA UNA VILLA

0

Raffica di controlli in costiera amalfitana contro l’abusivismo edilizio la guardia di finanza sequestra una villa, un immobile panoramico ed un’area di mq. 2.000. denunciati otto responsabili.


Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi in materia di tutela ambientale disposti dal comando provinciale di Salerno, i militari della sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Salerno hanno sottoposto a sequestro un complesso immobiliare sito in Ravello.


Si tratta di una grossa proprieta’ che si estende su di un’area di circa mq. 2.000 sulla quale la proprietaria ha realizzato senza alcun titolo autorizzativo una villa in legno e cemento di circa mq. 90 destinata probabilmente a diventare una residenza estiva.


Sullo stesso fondo, un vecchio fabbricato era interessato da lavori abusivi consistenti tra l’altro nello sbancamento di roccia e terreno vegetale, con ogni probabilita’ allo scopo di realizzare nuovi volumi.


L’intera area era stata cementificata attraverso la realizzazione di lunghi camminamenti, costellati da sedili in pietra, scale, muri di contenimento e piazzole.


Denunciati alla competente autorita’ giudiziaria la proprietaria, il committente dei lavori e due operai sorpresi al lavoro che dovranno rispondere all’a.g. di danneggiamento e deturpamento ambientale, atteso che la Costiera Amalfitana e’ stata peraltro riconosciuta dall’unesco patrimonio dell’umanita’, oltre alle connesse violazioni in materia urbanistica e paesaggistica.


L’attivita’ di controllo delle fiamme gialle ha riguardato anche alcuni cantieri gia’ sottoposti a sequestro allo scopo di verificare l’integrita’ dei sigilli apposti.


I controlli di specie hanno consentito di accertare la prosecuzione dei lavori in un complesso immobiliare disposto su diversi terrazzamenti e di una villa a maiori.


Denunciati alla competente autorita’ giudiziaria per violazioni di sigilli i due proprietari e i due custodi.