SME: FALSO IN BILANCIO; BERLUSCONI ASSOLTO, NON PIU´ REATO

0

MILANO – Silvio Berlusconi è stato assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato dall’accusa di falso in bilancio in relazione alla vicenda Sme.

La sentenza di assoluzione per Silvio Berlusconi nell’ambito del processo stralcio per la vicenda Sme e nel quale era accusato di falso in bilancio è stata letta dopo 5 minuti di camera di consiglio dai giudici della prima sezione penale presieduti da Antonella Bertoja. Il Tribunale ha pronunciato il non doversi procedere perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato, accogliendo così la richiesta delle difese dell’ex presidente del Consiglio. Complessivamente l’udienza è durata circa un quarto d’ora.

Il pm Ilda Boccassini ha chiesto il non doversi procedere, per intervenuta prescrizione, ai giudici del Tribunale di Milano dove questa mattina, dopo sei anni di sospensione, è ripreso il processo Sme in cui Silvio Berlusconi é imputato per falso in bilancio. Il processo era stato sospeso il 28 ottobre 2002 in quanto era stata investita la Corte Europea affinché valutasse la congruità della normativa italiana sul falso in bilancio con le direttive comunitarie. La Corte Europea nel maggio 2005 aveva deciso di non entrare nel merito delle leggi in vigore nei singoli paesi.

I difensori di Silvio Berlusconi, gli avvocati Nicolò Ghedini e Gaetano Pecorella, questa mattina in aula al processo stralcio Sme hanno chiesto l’assoluzione di Berlusconi perché il fatto non è più previsto dalla Legge come reato


WWW.ANSA.IT


                                          MICHELE DE LUCIA