PRAIANO, IL SINDACO? E´ INCOMPATIBILE

0

Questa mattina è partita istanza al Sindaco di Praiano per la convocazione di un consiglio comunale nel quale dovrà essere affrontata l’incompatibilità del Sindaco Gennaro Amendola, del Vicesindaco Giovanni Di Martino, dell’Assessore Filippo Rispoli.

Il Gruppo di Minoranza al Comune della cittadina della Costiera Amalfitana ha messo in evidenza che è quanto mai singolare il comportamento omissivo tenuto dai tre componenti della Giunta Municipale di Praiano, i quali hanno avuto una condotta discriminante, diversa tra cittadini normali e propri parenti, ricorrendo al sistema noto di “figli e figliastri”, soprattutto se si tiene conto che chi dovrebbe essere del controllo degli abusi, e ci si riferisce al Sindaco, consente che nella propria abitazione siano stati effettuati due sequestri dai Carabinieri di Positano per opere abusive.

“Il Gruppo di Opposizione al Comune di Praiano – ha detto il capogruppo di minoranza, il consigliere regionale Salvatore Gagliano -, si augura che il Sindaco senta il bisogno di convocare il consiglio comunale per chiarire al più presto tale situazione, visto che nell’intera cittadinanza c’è molta perplessità rispetto a questi suoi anomali comportamenti, che l’hanno portato a costituirsi in giudizio nei confronti di alcuni cittadini, che sono stati oggetto di ordinanza di demolizione, e mai per parenti suoi o di componenti della Giunta ha ritenuto opportuno un identico comportamento.