DUE DONNE SGOZZATE IN HOTEL A ROMA, UN FERMO

0

Sono due ragazze romene di 20 e 21 anni le donne trovate morte, con la gola tagliata, la notte scorsa nell’Hotel dei Mille in via dei Mille, nei pressi della stazione Termini, a Roma.

Un romeno di 31 anni e’ stato fermato dai carabinieri per l’omicidio delle due romene .

L’uomo, convivente di una delle ragazze, quella di 20 anni, e’ stato rintracciato dai carabinieri in mattinata nel parco di Colle Oppio, non lontano dal Colosseo, in possesso di un rasoio da barbiere ancora sporco di sangue. Il romeno, N.M., avrebbe agito per gelosia perche’ la ragazza con cui conviveva nell’hotel dei Mille, dove e’ avvenuto il duplice omicidio, aveva da qualche tempo una relazione con un altro uomo. Il romeno, con precedenti per furto e borseggi e dedito alla droga, e’ stato fermato dai carabinieri del reparto operativo della capitale, in collaborazione con la compagnia Roma centro, per duplice omicidio plurimo aggravato.

ERANO PROSTITUTE, OMICIDA ERA GELOSO  – Erano con ogni probabilità due prostitute le ragazze romene sgozzate la scorsa notte in un hotel in via dei Mille. Ma, secondo quanto risulta agli investigatori, l’hotel, che pure si trova in una zona, nei pressi della stazione Termini, dove non mancano alberghi usati dalle prostitute, era utilizzato dalle due romene e dal connazionale che le ha uccise come abitazione. Il romeno di 31 anni, convivente di una delle due vittime, fermato dai carabinieri, ha ucciso per gelosia la sua compagna. L’altra romena ha scontato forse il fatto di essere presente e di essere molto amica della ragazza. Le due sono morte in un lago di sangue.

Il romeno è stato rintracciato attraverso il telefonino cellulare, utilizzato da lui stesso nella notte per avvertire i carabinieri della morte delle due ragazze, il romeno di 31 anni fermato per il duplice omicidio delle sue connazionali. All’hotel dei Mille, un albergo a due stelle, i proprietari non vogliono parlare e dicono soltanto: “Qui nessuno si è accorto di niente”. Alcuni turisti usciti questa mattina dall’ albergo hanno detto solo poche parole: “Non ci siamo accorti di niente neanche noi e non abbiamo sentito nulla, solo l’arrivo di un’ambulanza o dei carabinieri”. Anche i negozianti di via dei Mille, la traversa di piazza Indipendenza dove si trova l’albergo, hanno poco da dire: Qui non era mai successo niente di così grave, ma la situazione generale della zona va peggiorando”.












ASSOCIATE
Riina risarcira’ 3 milioni a familiari di Borsellino
In manette 10 amministratori Banca di Credito e Risparmio di Romagna
 


WWW.ANSA.IT


                                     MICHELE DE LUCIA