IN TREMILA AI FUNERALI DEI DUE 17ENNI MORTI A CAPODANNO

0

NAPOLI – MASSA LUBRENSE (NAPOLI). In tremila hanno gremito oggi a chiesa di Sant´Agata sui due Golfi, a Massa Lubrense, per l´ultimo saluto ad Antonino Insigne e Antonino Cacace, i due diciassettenni deceduti in moto all´alba di Capodanno sulle strade della costiera sorrentina.

In un clima di grande compostezza, caratterizzato dal silenzio del lutto cittadino proclamato dal sindaco Leone Gargiulo, tantissimi giovani si sono stretti intorno alle famiglie dei loro coetanei, rimasti uccisi dopo lo schianto in un cordolo del marciapiedi del secondo corso di Sant´Agata.

Alla cerimonia funebre, oltre ai tanti esponenti delle amministrazioni della costiera sorrentina, presenti anche il consigliere regionale Udeur e zio di una delle vittime, Vittorio Tiberio Insigne, l´ex sottosegretario agli Interni e capo della segreteria politica del ministro Di Pietro, Nello Di Nardo, il sindaco di Sorrento, Marco Fiorentino, e il presidente di Federalberghi Campania, Costanzo Iaccarino.

´´Inutile tentare di dare una ragione terrena a queste due morti – ha sottolineato, durante l´omelia, il parroco don Mario Cafiero -. Bisogna solo confidare nella fede e unirci nella preghiera´´. L´assessore al Turismo del Comune di Massa Lubrense, Lello Staiano, ha sospeso tutte le attivita´ natalizie in programma fino al 6 gennaio.

Lascia una risposta