VIETRI-CETARA UNIONE PER LA PROTEZIONE CIVILE IN COSTIERA AMALFITANA

0

Vietri sul Mare-Cetara. Due Comuni uniti in Costiera Amalfitana per un solo scopo: la salvaguardia della popolazione e del territorio. Dall’inizio del mese di gennaio 2008 inizieranno i lavori per uno specifico piano di protezione civile che mira a contrastare i rischi da eventi calamitosi come l’alluvione e gli smottamenti. A redigere il piano saranno Marcello Civale , assessore di Vietri sul Mare, Vincenzo Alfano delegato alla protezione civile e il sindaco di Vietri, Alfonso Giannella e di Cetara, Secondo Squizzato. Nel piano saranno individuate specifiche aree di emergenza e strutture di ricovero a favore della popolazione in caso di “fatti eccezionali”. La necessità di creare sinergie comuni nasce dalla vicinanza delle due cittadine della costiera amalfitana. Come per dire “l’unione fa la forza”. I fondi necessari sono stati garantiti dalla Comunità montana penisola amalfitana, grazie all’impegno di Secondo Squizzato e di Maria Schiavone, entrambi assessori della Comunità. I due centri, in particolare la frazione di Molina di Vietri e il centro abitato di Cetara sono a “rischio” alluvione per le caratteristiche morfologiche: entrambi sono sovrastati da alti costoni rocciosi e attraversati da due piccoli fiumi, il Bonea e il Cetus che, se in estate hanno un getto d’acqua minimo, durante le stagioni piovose potrebbero anche staripare. La costiera amalfitana è inoltre vittima ogni anno dei devastanti incendi boschivi dolosi che la rendono sempre più “instabile”. Il Piano sarà pronto per il prossimo febbraio. La speranza che avvenga lo stesso per altre località come Positano, Praiano, Amalfi e Ravello e la Costiera Amalfitana tutta. lucia criscuoli

Il Mattino