SALERNO DUE CASI DI MENINGITE

0

Allarme meninginte in provincia di Salerno ma si stanno attivando tutte le misure di prevenzione.Un bimbo di 11 anni di Sarno e una donna di 37 di Montecorvino Rovella sono stati ricoverati ieri per una infezione da meningococco. L’Azienda ospedaliera di Salerno ha confermato in giornata che si tratta di due casi di meningite. Il bimbo e la donna sono ora ricoverati in prognosi riservata presso il reparto di malattie infettive all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Il primario del reparto, Maurizio Maffei, ha evitato allarmismi: “Rientriamo nella norma – ha detto Maffei -. Credo che il freddo intenso di questi giorni sia stato tra le cause dell’infezione. Di solito nella nostra zona il picco per questa patologia e’ a gennaio in concomitanza con il periodo piu’ freddo. Il fatto che le temperature siano calate prima di quel periodo credo potrebbe essere la causa di questi due casi. La meningite è un’ infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi), di origine virale o batterica, ed è una malattia che si trasmette per via aerea. Il contagio, dunque, non avviene attraverso l’eventuale utilizzo di posate, bicchieri o oggetti già maneggiati da una persona infetta. La prudenza è giusta, ma non gli allarmismi. Di fatti la Meningite è una infezione che con la vaccinazione si sconfigge senza particolari problemi.