ESPLOSIONE A VIETRI SUL MARE 36 FAMIGLIE EVACUATE

0

Poteva essere una tragedia l’esplosione di ieri mattina a Vietri sul mare in Costiera Amalfitana. Completamente sventrata da uno scoppio una palazzina di tre piani a Dragonea, piccola frazione di Vietri sul Mare (Salerno). Miracolosamente non si registra nessun ferito nell’esplosione avvenuta intorno alle 6 di questa mattina.

La causa dello scoppio, con molta probabilità, è da ricercare nella fuoriuscita di gas da un’auto a Gpl parcheggiata in un box sotterraneo anche se al momento non si esclude anche una fuga di gas. I vigili del fuoco giunti sul posto si sono trovati di fronte una scena apocalittica.



La struttura era completamente distrutta con i muri portanti inclinati anche di dieci gradi e le pareti completamente divelte dalla potenza della deflagrazione. Quasi incredibile, ha commentato qualcuno di loro, che nessuno si sia fatto male. La violenza dello scoppio ha danneggiato anche le altre cinque palazzine della cooperativa (Madonna delle Grazie) di via Avallone. In queste ore i tecnici dei vigili del fuoco coadiuvati da quelli del comune di Vietri stanno procedendo a mettere in sicurezza la palazzina distrutta, la F2, e stanno valutando la staticità degli altri edifici vicini alla stessa.


Al momento le 36 famiglie delle sei palazzine sono state invitate tutte ad uscire dalla loro abitazione, centinaia di persone che stanno facendo i conti con il freddo intenso e con le temperature che intorno alle 6 di questa mattina erano al di sotto dello zero. Molto probabilmente per gli abitanti delle cinque palazzine non interessate direttamente dallo scoppio sarà possibile rientrare già in giornata in casa. Si sta già procedendo alla riparazione dei danni subiti e che sono per lo più riferiti ad infissi e balconate.

Per le sei famiglie della palazzina F2 il comune di Vietri sul Mare ha già messo invece a disposizione strutture alberghiere.


“Appena ho saputo dai vigili del fuoco quanto accaduto – ha dichiarato il sindaco di Vietri sul mare Alfonso Giannella – ho subito allertato i tecnici comunali e il comando della polizia municipale, che si sono recati sul posto. La cosa più importante è che non ci sono stati nè morti nè feriti all’interno della palazzina. Per fortuna anche all’esterno, a quell’ora non c’era nessuno, avrebbe potuto essere una strage”.


Entro domani la situazione dovrebbe tornare alla normalità.