Positano sbuca l´apertura al Covo

0

Alla fine l’apertura al Covo dei Saraceni c’è stata. Sulla spiaggia mentre si stavano facendo i lavori per la banchina di Positano è sbucata la famosa, e contestata, apertura sui locali-deposito del Covo dei Saraceni. La famosa scrittura privata, che all’epoca la lista di Marrone contestò e assicurò che sarebbe stata annullata, è rimasta. Un riconoscimento di un diritto acquisito o un compromesso che da diritto al Covo di usufruire di un suolo ormai diventato pubblico?  E l’entrata sul molto porterà alla nascita di nuovi locali dagli “spazi tecnici” sbucati a livello della banchina fra la strada pubblica e la proprietà privata?  “Tutto in regola – dice l’ingegnere Raffaele Fata, responsabile dell’Ufficio Lavori Pubblici di Positano -, si tratta della prosecuzione dei lavori al molo e quegli spazi saranno chiusi per installare le cabine, ci sarà un’uscita comune da condividere fra il Covo, che li ha solo spazi tecnici,  ed i titolari delle quattro cabine che saranno installate in roccia dando alla banchina un’aspetto più civile.”