POLITICA O RELIGIONE A MAIORI?

0

Per la messa serale la colleggiata di Maiori, in Costiera Amalfitana, per la festa patronale in onore di Santa Maria a Mare, era stracolma di fedeli. Il parroco Don Nicola Mammato si apprestava a fare la predica. Questa volta le parole del parroco maiorese però non si sono solo soffermate su frasi bibliche o parabole. Questa volta le parole sono state rivolte ad un episodio accaduto pochi giorni prima e che aveva creato discussioni a Maiori. Infatti durante quella che era stata presentata come la presentazione del libro di Camillo Langone intitolato “la vera religione spiegata alla ragazze”, ma del libro mai si è parlato, sia l’autore che gli altri invitati sul palco avevano espresso grandi perplessità e dure accuse per l’eccessiva apertura della Chiesa. Più di qualche giovane dal pubblico ha provato a dire la propria, ma ha ricevuto in cambio risate di scherno e insulti. Altre accuse sono arrivate poi dall’autore e dal moderatore ai frati francescani maioresi, per la loro eccessiva disponibilità verso i giovani. Le parole di Don Nicola Mammato erano quindi rivolte in difesa di quei giovani e quei frati nonchè delle suore di maiori anch’esse vittime di altre accuse. il parroco ha poi rivolto poi un rimprovero agli amministratori locali che avevano assistito senza proferire parole a quelle scene e quelle parole. A tutti i fedeli presenti in chiesa, queste parole sono sembrate più che altro dovute e sincere d’animo, per un parroco che da anni si batte concretamente per creare e migliorare la condizione sociale dei giovani in particolar modo. Lo stesso non si può dire per l’Assessora al turismo di Maiori Lucia Mammato, che ha appena atteso la fine della messa e quando il parroco stava per entrare in sagrestia, lo ha fermato e attaccato duramente con un tono di voce che poco si addiceva al luogo sacro, ancora stracolmo di fedeli. L’assessora accusava il parroco di essersi intromesso in fatti di politica, che poco c’entrano con la religione e addirittura aveva ipotizzato l’idea di intervenire durante la messa e interrompere la predica. Don Nicola Mammato, da uomo di Chiesa in Chiesa, ha saggiamente ascoltato senza mai ribattere e scadere nella rissa da mercato così come stava succedendo, ma siamo certi si avranno altri sviluppi. A tanti le parole e le esternazioni dell’assessora sono sembrate eccessive e deliranti, soprattutto a fronte del fatto che il parroco non ha mai esagerato ne fatto in propaganda ma solo una normale predica duarnte una messa. Purtroppo la brutta figura è stata peggiorata dalla mancanza di rispetto verso i maioresi, per i quali si poteva almeno attendere la fine della cerimonia e discutere in un luogo diverso da quello sacro…. Le centinaia di fedeli sconcertati dall’accaduto sono scesi tutti un pò più tristi…in un giorno di festa.


S.F.  maiori1977@yahoo.it