ENZO BIAGI DOMANI I FUNERALI IL RICORDO DELLA COSTIERA AMALFITANA

0

Continua senza sosta dalle 9 di questa mattina il via vai di cittadini comuni, colleghi e personaggi famosi nella camera ardente dove è stato portato ieri il corpo di Enzo Biagi, nella clinica Capitanio. Dall’apertura della sala alcune decine di persone aspettavano già in fila. Tra loro, una scolaresca milanese. Prime ad entrare nella camera ardente, le due figlie del giornalista, Carla e Bice, e una nipote. La sala rimarrà aperta fino alle 19 di stasera, con il solo intervallo di un’ora di chiusura, dalle 13 alle 14. Domani alle 11 il funerale nel paese natale di Biagi, Pianaccio, sull’Appennino bolognese.Gaetano Afeltra ed Enzo Biagi hanno attraversato per anni le stanze di via Solferino insieme: «Anni fa Biagi andò a trovare il suo amico di sempre Gaetano Afeltra ad Amalfi. L’incanto della costiera – ha ricordato Enzo D’Elia – continuò a Positano. Di tutto si interessava Biagi e di tutto e tutti chiedeva, con quella curiosità e meraviglia che sono, da sempre, l’inizio del sapere». Enzo Biagi ebbe modo così di apprezzare la Costiera Amalfitana e Positano “Quando vede questa bellezza sorrise e disse che si ricordava del libro di Dino Buzzati su Positano darà la luce al mondo.. un episodio che lo aveva colpito, come il panorama del paese, ho provato ad invitarlo più volte a Mare, sole e cultura, ma purtroppo non è mai venuto, mi colpiva l’uomo, era schivo, timido e di una cordialità e gentilezza estrema.” Positanonews da il suo saluto a uno dei più grandi maestri di giornalismo italiani che ha scritto tantissimo ma “mai quello che non voleva”.
Michele Cinque