SORRENTO LUNEDI I LAVORI A MARINA GRANDE

0

MASSIMILIANO D’ESPOSITO Sorrento. Una complessa serie di interventi per la riqualificazione dell’antico borgo dei pescatori di Marina Grande. Sosta vietata e disagi per la Penisola Sorrentina. Lunedì prenderanno il via i lavori per la ripavimentazione con basoli in pietra vesuviana dell’intera strada che corre lungo il litorale, il rifacimento dell’impianto della pubblica illuminazione, la canalizzazione delle acque pluviali che da via Del Mare arrivano a scorrere lungo la spiaggia prima di sfociare in mare. E ancora. La realizzazione di una condotta sotterranea nella quale fare scorrere il rivolo Conca dalla zona dove sorge il depuratore fognario fino al mare aperto, la ripavimentazione del sagrato antistante la chiesa di Sant’Anna e la sistemazione di nuovi arredi urbani, in particolare con panchine realizzate in pietra vesuviana. È questa la prima serie di opere messe in cantiere dall’amministrazione comunale di Sorrento e previste nel progetto redatto dall’ingegner Antonino Fiodo che verranno realizzate grazie al contributo di 2milioni di euro finanziati dal Por Campania nell’ambito delle opere per lo sviluppo della portualità turistica regionale. Per consentire l’inizio degli interventi è stato istituito il divieto di sosta lungo via Marina Grande. Altri interventi riguardano la traslazione della scogliera situata ad est della spiaggia, il raddoppio della lunghezza del pontile in ferro per l’attracco dei pescherecci che passerà dagli attuali 20 metri a circa 40, il completo ripascimento dell’arenile e la realizzazione di due bocche al di sotto della scogliera frangiflutti ovest che contribuiscano al ricambio delle acque all’interno della baia di Marina Grande. Per l’inizio di questi lavori, l’amministrazione comunale è in attesa della consegna dell’area da parte della capitaneria di porto, organismo competente sul demanio marittimo. Questa seconda parte di interventi sono stati finanziati con ulteriori 2milioni di euro stanziati in base agli interventi previsti dal Por Campania per la portualità turistica. Il progetto è stato stilato anche in questo caso dall’ingegner Antonino Fiodo. «Si tratta di interventi che mirano alla riqualificazione dell’antico borgo dei pescatori – sottolinea il sindaco Marco Fiorentino – che ha sempre goduto di grande considerazione da parte della nostra amministrazione comunale». In base a quanto stabilisce la normativa regionale che disciplina l’emissione di contributi Por, tutti gli interventi devono necessariamente essere completati entro il mese di settembre del 2008, in modo da poter stilare la relativa rendicontazione da presentare agli organismi regionali entro il mese di dicembre del prossimo anno. «I tempi di realizzazione sono alquanto stretti – precisa Fiodo – tenendo conto anche che è necessario completare le opere lungo il litorale entro la prossima estate per non arrecare danni alle attività turistiche di Marina Grande. Mentre durante l’estate del 2008 potremmo comunque continuare a lavorare alla realizzazione della condotta per lo sbocco del rivo Conca, operazione che non crea problemi».