VELTRONI: DAL PD SOLLECITAZIONE RIFORMISTA

0

ROMA – “Dal Pd arriverà una sollecitazione riformista responsabile per permettere al governo di trovare il punto di equilibrio rispetto ad altre sollecitazioni altrettanto importanti”. In questi termini il neosegretario del Partito democratico Walter Veltroni descrive il rapporto tra Pd ed esecutivo.
“Il Pd – afferma Veltroni – nasce con un programma con forti elementi di innovazione e proprio per questo è stato apprezzato da tanti cittadini. Il Partito  democratico continuerà a presentarsi come un partito con un programma per la società mentre sostiene il governo”. Si tratta, aggiunge il sindaco di Roma, “di una dialettica fisiologica per stabilizzare il governo e consentirgli di fare la mediazione”.

SERVE DISCONTINUITA’, PARTITO DEL TUTTO NUOVO
“I cittadini non ci chiedono solo che il Pd sia un’altra tappa di una storia, ma di fare una cosa del tutto nuova, chiedono discontinuità”. Lo ha detto Walter Veltroni, durante la conferenza stampa nella sede del suo comitato elettorale in piazza di Pietra. Per Veltroni, quello delle primarie  non è solo “un voto contro l’antipolitica”, ma, appunto, una richiesta di “discontinuità: “C’é bisogno di un partito aperto dove convivano diverse culture, senza correnti organizzate, dove ci sia la voglia di rappresentare le forze esistenti, le forze nuove arrivate e quelle che guardano a noi”. Veltroni ha inoltre sottolineato che l’affluenza al voto è pari a “dieci volte il numero delle persone coinvolte nei congressi, valutate in 350mila. Tutte le cose dette a proposito degli apparati sono superate, c’é un campo più largo. Il Pd deve essere il primo partito italiano e coltivare la sua vocazione maggioritaria”.


WWW.ANSA.IT


                                   MICHELE DE LUCIA


GUARDA IL MIO BLOG          ILBLOGDIMIKIDELUCIA.MYBLOG.IT