SORRENTO: RACCOLTE 500 FIRME PER SALVARE I GROSSI ALBERI DI PIAZZA

0

SORRENTO: RACCOLTE 500 FIRME PER SALVARE I GROSSI ALBERI DI PIAZZA VENIERO E INTANTO LA SOPRINTENDENZA CHIEDE AL COMUNE DI NON PROCEDERE AL TAGLIO DEGLI ALBERI.

Parrebbero finalmente salvi i grossi alberi di piazza Veniero!!!
Ha avuto un enorme successo la petizione per dire no al taglio dei cedri e degli alberi più grossi di Piazza Veniero: raccolte 500 firme in poco più di una settimana grazie anche all’aiuto delle Guardie Ambientali e di numerosi cittadini…inviate al Sindaco, all’Assessore all’Ambiente, all’Assessore ai Lavori Pubblici e alla Soprintendenza di Napoli e Provincia.
Inoltre a seguito della mobilitazione del WWF, che lamentava la previsione di taglio degli alberi d’alto fusto presenti in Piazza Veniero (tra cui un abete di 60 anni, un pino di oltre 12 metri di altezza e i 2 cedri del Libano di 15 metri e circa 70 anni di età, oltre che la magnolia), la Soprintendenza di Napoli e Provincia ha inviato nota n.25027/07 al Sindaco di Sorrento in cui si legge : “…alla luce delle specificazioni del WWF sulla qualità e valore delle alberature esistenti, a suo tempo non opportunamente dettagliate nel progetto esaminato, questo Ufficio chiede all’Amministrazione Comunale di Sorrento di non procedere al taglio o espianto dei sopra elencati alberi, mantenendo gli stessi nel progetto complessivo di sistemazione della piazza.”

Infatti tali alberi, a distanza di anni dalla presentazione del progetto e dei relativi rilievi fotografici, hanno subito un notevole accrescimento e, se all’atto della progettazione della piazza essi potevano apparire di minor valore estetico e paesaggistico (probabilmente anche a causa delle violente potature a cui allora furono sottoposti), oggi essi appaiono in salute, alti robusti e vigorosi, e costituiscono un importante elemento di caratterizzazione del paesaggio e della geografia del luogo.

“Un pugno di alberi – sostiene Claudio d’Esposito responsabile del settore Flora – che assumono un grande valore anche in considerazione del fatto che gli alberi a Sorrento diminuiscono giorno dopo giorno e sono sempre di meno, a causa dell’incuria e dell’abbandono, degli irrazionali interventi dell’uomo e malattie varie subentrate, della mancata sostituzione delle annose fallanze, oltre che dei tagli a raso indiscriminati e per realizzare i fantomatici parcheggi interrati!!!”
L’eliminazione degli alberi dalle aiuole di Piazza Veniero a Sorrento costituirebbe un inutile ed evitabile scempio al nostro già precario patrimonio arboreo, in considerazione anche del fatto che non è prevista alcuna sostituzione e/o reimpianto nell’area, fatti salvi n°24 Aranci che (eliminati dal perimetro dell’area dove attualmente vegetano in perfetta salute) verranno poi reimpiantati!

Il WWF, ritenendo possibile conciliare la sopravvivenza degli alberi in sito col progetto di rifacimento dell’intera Piazza Veniero, in un incontro svoltosi al Comune di Sorrento, su invito del Sindaco, tra i responsabili del WWF Penisola Sorrentina, l’architetto Rossano Astarita in qualità di progettista e l’assessore Mariano Russo, ha chiesto di sollecitare una nuova soluzione progettuale che, oltre a non prevedere il taglio degli esemplari arborei più importanti, contempli anche la predisposizione, all’interno della pavimentazione della piazza, di idonee aiuole sufficientemente larghe da permettere la crescita delle piante in futuro. L’Amministrazione comunale al termine dell’incontro si è impegnata a fare richiesta al progettista di predisporre correttivi al progetto per soddisfare le richieste del WWF e dei cittadini.
“ Sarebbe inoltre auspicabile – aggiunge Claudio d’Esposito – prevedere anche il recupero delle altre piante presenti, da allocare in altre aree a verde del comune. Nelle aiuole di piazza Veniero, infatti, assieme agli alberi, vegetano circa 100 piante di lauro, diverse rose, palme, yucche e cespugli vari il cui acquisto e messa a dimora (assieme al famigerato prato a rotoli), solo qualche anno fa, costò alle casse del comune di Sorrento svariate decine di migliaia di euro!!! ”