Minori , aumentano gli episodi di vandalismo

0

Dati alle fiamme i cassonetti dei rifiuti e le “ campane “ del vetro


I vigili del fuoco evitano l’incendio delle auto in sosta ed alle condutture del gas


 


Minori . Un grave episodio di vandalismo si è verificato l’altra notte a Minori , nonostante la presenza di molte persone per le vie del paese . Alcuni ragazzi , stando ben attenti a non farsi notare dai passanti , hanno appiccato il fuoco ai cestini dei rifiuti presenti sul lungomare “ California “ , scappando subito dopo . In poco tempo la zona è stata invasa dal fumo e da un tremendo maleodore che ha costretto la gente a desistere dalla passeggiata . Anche i clienti dei bar e delle rosticcerie del posto hanno dovuto abbandonare i tavoli ed andare altrove . Ed è toccato proprio ai titolari delle attività del posto di prodigarsi , con l’ausilio di secchi di acqua , per domare le fiamme. Quando tutto sembrava essere tornato alla normalità , un fragoroso botto ha fatto sobbalzare i cittadini . Nei pressi della Basilica di Santa Trofimena , i vandali hanno seguitato nelle bravate , incendiando le campane utilizzate per la raccolta del vetro . I furfanti , molto probabilmente , hanno riempito il contenitore con il cartone e lo hanno dato alle fiamme . La forte deflagrazione è stata provocata dallo scoppio di una bomboletta spray che era stata inserita di proposito nel raccoglitore. Fortunatamente , la via è stata percorsa da alcuni residenti , tra cui l’assessore alla cultura , Mario Apuzzo , i quali si sono trovati davanti ad alte fiamme ed insopportabili esalazioni di fumo nero . Il membro della amministrazione comunale ha , immediatamente , allertato i vigili del fuoco , i quali sono giunti tempestivamente sul luogo . Il rogo è stato domato appena in tempo . Infatti , il fuoco , dopo aver danneggiato i tubi di scolo dell’acqua piovana ed annerito i muri della Chiesa , stava per investire le auto in sosta ed una vicina conduttura del gas , con immaginabili conseguenze gravi . Disagi per gli operatori ecologici che hanno avuto un bel da fare per ripulire la superficie dove si è consumato l’increscioso fatto . La giunta comunale sembra intenzionata a sporgere denuncia contro ignoti , nella speranza di mettere un freno alle continue azioni di danneggiamento che si verificano nella località costiera . Poco tempo fa , questi giovani scriteriati presero di mira le cabine della luce pubblica . Con operazioni illecite , ben pianificate , in più di una occasione hanno interrotto l’illuminazione in tutto il territorio comunale , provocando molti problemi ai residenti , soprattutto a coloro che abitano nei villaggi , obbligati a salire molti scalini al buio . Gli operai dell’Enel sono stati costretti a blindare i vani che contengono gli interruttori con grosse viti . Il disagio giovanile è uno dei mali mai affrontati dalla amministrazione , presieduta dal sindaco Giuseppe Lembo , e dalla autorità ecclesiastica . Ancora oggi non esiste  un centro di ascolto per gli adolescenti o un circolo di aggregazione serale , utile a togliere dalla strada i ragazzi e farli desistere da idee insensate.


 


Angelo Sammarco