Furore caccia al ladro nella notte

0

Due zingari di di dieci e undici anni fermati in un appartamento in Costiera Amalfitana dai carabinieri della Compagnia di Amalfi che poi hanno dato la caccia ad una coppia di adulti per tutta la notte. I due bambini, di cui si stanno cercando i genitori, stavano cercando di introdursi in una villa sul mare a Furore, al confine con Praiano. Un tentativo di furto andato male, la loro presenza è stata segnalata agli uomini del Capitano Calandro che sono intervenuti subito e in serata sono riusciti a fermare i due. I due piccoli ladruncoli erano lanciati dal muro ed erano entrati in un giardino a precipizio sul mare rischiando anche di cadere. Il bimbo e la bimba, non imputabili per l’età, ora saranno affidati ai servizi sociali. La villa, di proprietà di un miliardario napoletano, si trova al confine con Praiano. In nottata i carabinieri della stazione di Positano guidati dal maresciallo Rosario Nastro hanno poi inseguito e rintracciato un altro uomo sui trenta anni e, successivamente, anche una donna che si era nascosta. Una vera e propria caccia al ladro che ha coinvolto tutta la notte anche i cittadini della Costiera. Resta da capire come mai si sia verificato questo tentativo e fare attenzione ad eventuali segnali che a volte vengono posti su ville e abitazioni ritenute appetibili dai ladri. La fortuna è che la Costiera, a differenza delle città, è più difficile rubare e scappare impunemente. Ci sono ancora cittadini che collaborano facendo segnalazioni e le strade di fuga sono ridotte ad una, la Statale Amalfitana che, se si è tempestivi, è facile riuscire a controllare.