Positano domani veglia di preghiera per Raffaele e Angela

0

Positano prega per i suoi due concittadini ancora in gravi condizioni dopo lo scoppio per una fuga di gas in una palazzina di viale Pasitea a pochi metri da piazza dei Mulini. Domani sera ci sarà una veglia di preghiera nella Chiesa Madre voluta dal parroco don Giulio Caldiero. Raffaele Di Donato, 53 anni, è più grave. Ma ha dato segni di ripresa. L’uomo ha riportato ustioni su tutto il corpo. Nell’esplosione è rimasta gravemente ferita anche la sua fidanzata Angela Barba che, dopo il ricovero al Cardarelli di Napoli è stata trasferita in eliambulanza all’ospedale Sant’Eugenio di Roma. Le condizioni della donna sono stazionarie. Anche lei ha riportato ustioni gravi, per cira il 40 per cento del corpo. La perdita di gas ha saturato l’ambiente e alla prima scintilla si è registrata la tragedia. La Procura della Repubblica di Salerno ha aperto un’inchiesta affidata al pm Maria Carmela Polito, mentre i carabinieri della stazione di Positano, guidati dal maresciallo Giuseppe Flinio, hanno sottoposto a sequestro il serbatoio di Gpl e gli elettrodomestici. Il sindaco di Positano Domenico Marrone ha ordinato lo sgombero di un appartamento, in verticale al luogo dell’incidente, per motivi di sicurezza. Positanonews e la redazione con tutti i lettori spera che la vicenda abbia un esito al più presto positivo e ci sentiamo vicini alle famiglie.


http://www.positanonews.it/index.php?page=dettaglio&id=7816&pag=Primo+Piano