BERLUSCONI, QUANDO ELEZIONI? COME FINI SPERO A PRIMAVERA

0

ROMA – Voto a primavera. Una “previsione che è anche un auspicio” e che Silvio Berlusconi condivide con Gianfranco Fini. Così il leader di Fi alla festa dell’Udeur. “Io credo – dice il Cavaliere – che le distanze tra le forze della maggioranza siano tali che non si può continuare a lungo e che si andrà presto a votare. Ho sentito il pronostico di Gianfranco Fini, mi aggiungo a lui nell’auspicio che si voti in primavera”. La riforma della legge elettorale? “E’ solo una scusa che la sinistra avanza per tirare a campare- prosegue -, con questo governo che sanno anche loro essere ormai arrivato alla frutta”. In realtà, aggiunge, la legge attuale è “ottima” e “ove il governo cadesse, non ci sarebbe nessuna difficoltà ad andare a votare con quella legge”. Se poi la si volesse migliorare, “basterebbe una settimana di lavoro parlamentare per trasformare il premio di maggioranza da regionale a nazionale al Senato”. In ogni caso, sottolinea Berlusconi, “qualunque modifica deve salvaguardare il principio che le alleanze si decidono prima di andare a votare. Sono fermamente convinto – afferma infatti – che il bipolarismo sia una conquista per la democrazia”.








TROMBA D’ARIA NEL BERGAMASCO, 5 FERITI E MOLTI DANNI

 ROMA – Il maltempo imperversa in queste ore soprattutto sulla Lombardia. Temporali e grandine hanno colpito la zona del Bresciano, una tromba d’aria nel Bergamasco ha ferito lievemente cinque persone. A Bergamo e’ scoppiata una pompa di benzina ed una donna e’ stata ricoverata: alcuni testimoni avrebbero visto un fulmine abbattersi sul distributore. La Coldiretti parla di danni gravissimi in Lombardia.

NEL BERGAMASCO CINQUE FERITI LIEVI, UNA DONNA RICOVERATA
Sono cinque, al momento, le persone soccorse dai sanitari del 118 nel Bergamasco, a causa della tromba d’aria che ha colpito tra le 8 e le 9 di questa mattina alcuni centri della Bassa e della Val Cavallina. Si tratta di contusi, le cui condizioni non sono giudicate preoccupanti da parte dei medici. Per circa un’ora i centralini del pronto intervento di Bergamo sono stati presi d’assalto; i sanitari hanno potenziato in via preventiva la disponibilità dei mezzi per soccorrere eventuali altri feriti. Al lavoro da questa mattina i vigili del fuoco e la protezione civile. Danni ingenti si registrano nella zona in cui si è verificata la tromba d’aria, a Dalmine, Treviolo, Bonate Sotto, Grassobbio, Filago e in alcuni comuni della Val Cavallina, in particolare Trescore Balneario e Sarnico. Dopo circa un’ora di tregua, alle 10.45 è ricominciato a diluviare anche in città.

DONNA RICOVERATA A BERGAMO
E’ ricoverata agli Ospedali Riuniti di Bergamo la sessantenne rimasta ferita questa mattina dopo l’esplosione in un distributore di benzina in via Grumello, alle porte della città. Le cause dello scoppio, avvenuto intorno alle 10.30, non sono ancora chiare: è certo che all’interno dei locali, ora posti sotto sequestro, si sia verificata un’infiltrazione di gpl, che ha provocato l’esplosione all’interno del chiostro. Al momento dello scoppio nell’ufficio c’erano la madre del titolare e una cliente; entrambe sono rimaste ferite. La ragazza ha riportato solo ferite molto lievi. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la mattina per svuotare le cisterne dal materiale esplosivo e mettere così in sicurezza l’intera area. Sul posto, alcuni testimoni hanno parlato di un fulmine che si è abbattuto sul distributore; l’ipotesi, che i vigili del fuoco ritengono però poco credibile, è tuttora al vaglio degli inquirenti.

DANNI INGENTI NEL BRESCIANO
Un violento temporale ha colpito la zona del lago d’Iseo e della Franciacorta causando danni ingenti. Pioggia, grandine e vento forte hanno fatto cadere decine di alberi e danneggiato negozi, bar, abitazioni nei dintorni di Iseo, Sale Marasino e Sulzano. A Sulzano il vento ha scoperchiato il tetto delle scuole elementari, e, secondo i vigili del fuoco, nella zona alcune decine di tetti hanno subito danni di vario tipo. Sono anche stati strappati ombrelloni e tende nei campeggi e nei lidi balneari. La perturbazione si sta spostando sul lago di Garda. Anche l’area delle Torbiere del Sebino, riserva naturale coperta dalla convenzione di Ramsar, dove tutte le specie vegetali e animali godono della massima tutela, ha subito danni alla vegetazione, in particolare si è registrata la caduta di di alcuni alberi.

CASE SCOPERCHIATE A TREZZO D’ADDA NEL MILANESE
Un vento fortissimo e a raffiche che ha accompagnato un violento scroscio di pioggia ha scoperchiato case e cascine a Trezzo d’Adda, nel Milanese. Tra gli immobili danneggiati c’é anche un deposito dell’Atm il cui tetto è andato completamente distrutto. A Senago, la notte scorsa, un fulmine è caduto su una condotta di gas provocando un inizio di incendio. Il fuoco è stato domato in pochi minuti.

COLDIRETTI, IN CAMPAGNE LOMBARDIA DANNI GRAVISSIMI
“Danni gravissimi” nelle campagne lombarde per l’ondata di maltempo che ha colpito con grandine, fulmini, trombe d’aria e forti temporali alcune zone del Bergamasco e del Milanese, distruggendo diverse coltivazioni, sradicando alberi e scoperchiando serre e stalle. Ma il bilancio, secondo un primo monitoraggio effettuato da Coldiretti, sarebbe “destinato ad aggravarsi” a causa dell’estendersi della perturbazione. “Una situazione a rischio per l’Italia – conclude la nota – dove sono presenti ampie aree instabili dal punto di vista idrogeologico”.


















ASSOCIATE
Aereo da turismo cade in Sardegna: tre morti
 
LINK UTILI
Ansa Meteo
 
ALTRE FOTO


                      www.ansa.it


                                         MICHELE DE LUCIA