ROBERT, CLARA E BRAHMS: STORIA DI UNA PASSIONE AL RAVELLO FESTIVAL

0

Tre donne, tre musiciste per ripercorrere un leggendario triangolo romantico, vissuto nel segno dell’ideale amoroso, della musica e della Passione. Estrio, giovane ensemble formato dalle musiciste Laura Gorna (violino), Cecilia Radic (violoncello) e Laura Manzini (pianoforte), debutta al Ravello Festival mercoledì 29 agosto – Villa Rufolo, ore 21.45 – con un programma affascinante che mette insieme, non a caso, pagine di Robert Schumann, di sua moglie Clara Vieck e di Johannes Brahms, che di casa Schumann fu devoto frequentatore, nutrendo ammirazione incondizionata per Robert ed un profondo quanto sofferto amore nei confronti di Clara. Il tutto nell’anno in cui il Ravello Festival riscopre la Passione come tema conduttore e filo rosso chiamato ad attraversare le otto sezioni che compongono il cartellone. Le tre musiciste di Estrio sono ben note in ambito cameristico per le frequenti collaborazioni con personaggi di primissimo piano della scena internazionale: per tutti citiamo il nome di Salvatore Accardo. Gorna, Radic e Manzini, inoltre, sono prime parti e riferimenti consolidati dell’eccellente Orchestra da Camera Italiana, una delle realtà musicali più stimolanti degli ultimi anni. Il concerto si inserisce nella sezione Musica da Camera del Ravello Festival 2007, intitolata a Grieg. Proprio a Grieg, dopo il “Peer Gynt” di luglio ed il consueto omaggio reso nel corso del Concerto all’Alba, verrà dedicata un’altra serata monografica il prossimo 4 settembre, in occasione del centenario della morte del compositore. Grieg e Wagner sono i due numi tutelari, in ambito musicale, del Ravello Festival: a Wagner, l’edizione di quest’anno ha dedicato una serata sinfonica e ben quattro serate cameristiche, con un’attenzione meno scontata ma decisamente maggiore rispetto al passato recente.

Mercoledì 29 agosto, Villa Rufolo, ore 21.45

Estrio
Laura Manzini, pianoforte
Laura Gorna, violino
Cecilia Radic, violoncello

Robert Schumann, Trio n. 1 in Re minore op.63
Con energia e passione
Animato, ma non troppo svelto
Lento, con un sentimento profondamente interiore
Con fuoco

Clara Schumann, Trio in Sol minore op. 17
Allegro moderato – Scherzo (tempo di minuetto) – Andante – Allegretto

Johannes Brahms, Trio n. 3 in Do minore op.101
Allegro energico – Presto non assai – Andante grazioso – Allegro molto

Estrio
Nato da un’iniziativa di tre artiste italiane, considerate fra le migliori interpreti della nuova generazione e perfezionatesi alla scuola dei maestri Accardo, Filippini e Canino, il gruppo ha all’attivo numerosi concerti per le maggiori istituzioni musicali. Tra queste ricordiamo il Teatro alla Scala, le Serate Musicali di Milano, il Teatro San Carlo, l’Auditorium Parco della Musica, la Filarmonica Romana. Importante è anche la loro esperienza internazionale, che si estende ben oltre i confini europei: dal Giappone agli Stati Uniti, dal Sud America al Medio Oriente.
Estrio si è conquistato una solida reputazione grazie soprattutto all’originalità delle sue scelte programmatiche, spesso mirate a dar spazio ad opere lontane dal repertorio o a pagine provenienti da territori limitrofi alla musica classica.