NAUFRAGIO A LARGO CAPO PASSERO, MORTI

0

Il corpo di un uomo è stato recuperato ma tracce fanno pensare che altri abbiano perso la vita nel naufragio di una piccola imbarcazione 18 miglia a sud di Capo Passero (Siracusa). Ad individuare un gozzo di sette metri capovolto, segnalato da un motopesca, sono stati mezzi della guardia costiera. Sotto l’imbarcazione è stato recuperato il corpo di un uomo, apparentemente nordafricano, e oggetti che fanno ritenere che a bordo del Gozzo vi fosse un numero imprecisato di altre persone, tra cui donne.

Il corpo della vittima, un giovane di colore dall’apparente età di 20 anni, è stato già portato a Portopalo di Capo Passero da una motovedetta della Capitaneria di porto. A lanciare l’allarme è stato l’equipaggio di un peschereccio che ha notato l’imbarcazione rovesciata. Ricerche sono in corso, con mezzi navali e aerei, in un’area concentrica di circa 15 miglia a partire dal luogo del disastro, per trovare le persone che erano a bordo del gozzo. All’operazione partecipano anche militari di Malta, perché il naufragio è avvenuto vicino alle loro acque territoriali.

SOS DA DUE IMBARCAZIONI, A BORDO ANCHE MORTI
– Il comando generale delle Capitanerie di porto sta coordinando le operazioni di soccorso nei confronti di due imbarcazioni di immigrati che non sono state ancora raggiunte, né localizzate precisamente: a bordo ci sarebbero diverse decine di persone, otto delle quali – a detta di chi ha lanciato l’sos – morte. La prima imbarcazione in difficoltà si troverebbe a circa 70 miglia a sud di Lampedusa, in acque maltesi e sono state proprio le autorità di Malta a chiedere l’intervento dei mezzi di soccorso italiani. La persona che ha dato l’allarme con un telefono satellitare ha detto che a bordo ci sono 34 persone, tra cui donne e bambini, e 5 cadaveri. Un altro sos telefonico è arrivato da una persona che parlava solo arabo e che non era in grado di fornire le coordinate.

Si è saputo solo che la piccola imbarcazione è partita circa 30 ore fa dalla Libia: a bordo 46 persone (anche in questo caso almeno 7 donne e 11 bambini) e 3 cadaveri. Nel settore di mare dove presumibilmente si trova l’imbarcazione si sta dirigendo la nave spia della Marina Militare.


WWW.ANSA.IT


                                    MICHELE DE LUCIA