Taranto. Arte.

0


Da martedì 17  2007 (vernissage alle ore 19,00) al 22 luglio 2007, nelle sale della Galleria Comunale del Castello Aragonese, dieci artisti espongono la loro produzione recente, nella collettiva “ArtestateTaranto2007″.


In ordine strettamente alfabetico: Mario Battafarano, Raffaele Boccia, Marcello Buccolieri, Ferruccio Carletti, Maria Teresa Di Nardo, Giuseppe Diso, Giuseppina Gravina, Rocco Grippa, Andrea La Casa, Gianfranco Vasile.


La manifestazione prevede in scaletta gli interventi dell’Assessore alla Cultura del Comune di Taranto, Angelina Mignogna, del critico d’arte Vito Mario Laruccia e del Direttore Artistico dell’Associazione promotrice Semata, Lucia Basile.


 


Nell’ambito dello stesso evento, sarà presentata la II^ rassegna internazionale Carte d’artista, che vede in esposizione libri d’artista, opere di mail-art, serigrafie, grafiche originali, che abbracciano un panorama, alquanto, variegato di interventi artistici di: Fernando Aguiar (Portugal), Nicola Andreace (Massafra – Taranto), Annali  (Venezia), Lello Bavenni e Salvatore Starace (Vico Equense – Napoli), Anna Boschi (Bologna), Maria Pia Daidone (Napoli), Raymond Furlotte (Montrèal – Canada), Oronzo Liuzzi (Corato – Bari), Ruggero Maggi (Milano), Anna Marinelli (San Giorgio Ionico – Taranto), Alfredo Mazzotta (Milano), Arci Persano (Vicenza), Marisa Settembrini (Milano), Fulgor C. Silvi (Urbino).


 


Altri eventi collaterali con la presenza di opere di artisti aderenti all’Associacion Cultural “Valentia Ruiz Aznar” Granada – Spagna di Antonio Gualda e altri aderenti allo Studio “Italia in Arte” di Brindisi: Simona Brigida, M. Luisa Danese, Luana Corsa, Rita Lubelli, Mattia Simoniello, Annamaria Tepore, mentre una presenza importante è quella offerta dall’esposizione di libri a cura dell’Editrice Portofranco di Taranto , che offre un piccolo campionario, ma esaustivo, delle sue raffinate e pregevoli edizioni d’arte.


 


Il catalogo contempla titoli dei seguenti autori: Angelo Lippo, Michele Martinelli, Oronzo Caricato, Rita Marinò Campo, Anna Marinelli.


 


Sarà un ventaglio di proposte, che sicuramente incontrerà il consenso della critica e del pubblico per una manifestazione che unisce cultura della tradizione allo spirito dell’innovazione, nell’intento di contribuire allo sviluppo e alla conoscenza delle molteplici espressioni delle arti visive contemporanee.


 


Da seguire, da vedere.


 


Maurizio Vitiello