CALDO: VOLANO CONSUMI LUCE, VERSO MASSIMI 2007

0

– L’ondata di caldo improvviso, dopo un periodo di relativa quiete, riporta in alto i consumi di energia elettrica che tornano a riavvicinarsi ai massimi del 2007. Pochi minuti prima di mezzogiorno la domanda di elettricità ha superato i 53.000 Mw, riprendendo il cammino verso quei circa 55.000 MW sfiorati il 26 giugno scorso.

Scorrendo i grafici online di Terna si nota che il sistema elettrico nazionale, alle 11.45, ha richiesto 53.189 Mw, contro le previsioni di Terna di un consuntivo di 51.100 Mw. Una richiesta superiore ai 53.000 Mw è proseguita sino a poco dopo le 12, quando i consumi hanno cominciato a scendere. Ma le previsioni meteorologiche non presentano miglioramenti per i prossimi giorni, quando è possibile che venga rivisto il record annuale di circa 55.000 Mw del giugno scorso e, non viene escluso, anche quello storico, fissato il 27 giugno 2006 con una domanda complessiva di 55.600 Mw. E’ soprattutto l’afa che avvolge le Regioni del Nord, quelle a maggior tasso di utilizzo di condizionatori e refrigeratori, a far temere che possano essere ritoccati i massimi storici. Al momento, comunque, non sussistono rischi per la stabilità e la sicurezza del sistema elettrico.


IN ARRIVO ONDATE DI CALORE – Come annunciato dagli esperti, tornano le ondate di calore sull’Italia, anche se le temperature non raggiungeranno i livelli di fine giugno quando si sono registrati anche 45 gradi. Nei prossimi giorni – segnala il sistema di rilevamento delle ondate di calore consultabile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile – si avranno temperature alte, soprattutto sull’Italia centro-settentrionale e nelle ore centrali della giornata, che potrebbero creare problemi alla salute della popolazione a rischio (anziani, assuntori di farmaci e bambini). Il livello 3, il più alto nella scala, è previsto a Bologna e Pescara nella giornata di mercoledì, mentre già da domani l’allerta è al livello 2 per Roma, Milano, Torino, Verona, Campobasso, Napoli e Trieste. Temperature nella norma, invece, per quanto riguarda Brescia, Firenze, Bari, Palermo, Catania, Genova, Venezia e Cagliari, le altre città in cui è in funzione il sistema di rilevamento delle ondate di calore.














LINK UTILI
Ansa Meteo
 
ALTRE FOTO











CALDO: A ROMA SALE ANCORA TEMPERATURA E TOCCA I 35,6 GRADI


WWW.ANSA.IT


                                  MICHELE DE LUCIA