Amalfi, la Sharma cittadina onoraria

0


Amalfi: «La Sharma cittadina onoraria»



MARIO AMODIO Da Conca dei Marini ha deciso di scappare dopo aver visto arenarsi il progetto di riqualificazione del Santa Rosa, ma ad Amalfi sono pronti ad accoglierla conferendole addirittura la cittadinanza onoraria. A Bianca Sharma, la ricca ereditiera americana proprietaria dell’ex monastero sequestrato a gennaio dalla procura di Salerno, il sindaco Antonio De Luca è pronto ad offrire le chiavi della città. «La proposta sarà inserita all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale – rivela De Luca – E non vuole essere affatto una sfida ai giudici salernitani che fanno il loro dovere applicando le leggi, ma un tentativo di stimolare i legislatori nazionali e regionali a modificare gli strumenti urbanistici che ormai risultano obsoleti e che hanno prodotto in questi anni la mummificazione del territorio». Solidarietà alla ricca ereditiera finalizzata, dunque, a smuovere quelle coscienze critiche che intendono il Put uno strumento ormai superato. «È vero che la Costiera è patrimonio dell’Unesco – aggiunge De Luca – ma con tutti i vincoli legislativi a cui è soggetta è stata sorpassata in questi anni da altre realtà turistiche nazionali e internazionali. E questo ha comportato il disincanto delle fasce turistiche d’elite che bisognerebbe, invece, riavvicinare». Per questo, strutture extra lusso, come sarebbe dovuto essere il Santa Rosa, sono considerate elemento di traino e di attrazione per quel turismo di qualità a cui si rivolge in particolar modo la Costiera Amalfitana. «Solo attraverso i servizi di qualità – prosegue il primo cittadino di Amalfi – come era il progetto di riqualificazione del Santa Rosa, si può attrarre il turismo di qualità, indispensabile in un territorio come il nostro che è anche piuttosto limitato». È questa, insomma, la ricetta per ritornare allo splendore degli anni Sessanta. «La signora Bianca Sharma non ha mostrato interesse solo per Conca ma per la Costiera – conclude De Luca – dove avrebbe fatto qualcosa di importante per l’intero comprensorio». La decisione del sindaco di Amalfi, giunge a distanza di qualche giorno dalla malinconica lettera di addio alla Costiera e al progetto di riqualificazione del Santa Rosa, in cui la signora Sharma concluse che nelle Divina «è più facile fare il turista che l’imprenditore».


Da Il Mattino

Lascia una risposta