MO: GIORNALISTA BBC, IN VIDEO CON CINTURA ESPLOSIVA

0


GAZA – E’ stato costretto ad indossare un corpetto esplosivo che rischia di essere attivato in ogni momento dai suoi rapitori il reporter della Bbc Alan Johsnton, sequestrato il 12 marzo nella striscia di Gaza da miliziani che affermano di far parte dell’Esercito dell’Islam. Questa formazione debutto’ alla ribalta internazionale il 25 giugno 2006 quando rivendico’ – assieme con il braccio armato di Hamas e con i Comitati di resistenza popolare – la cattura del soldato israeliano Ghilad Shalit, la cui sorte resta ignota.

Ieri in un sito legato alla Jihad mondiale e’ apparso un nuovo filmato di Johnston, il secondo del genere nelle ultime settimane. La esistenza del video era stata preannunciata alcune ore prima a Gaza dal deposto premier dell’Anp Ismail Haniyeh, secondo cui ”Hamas non consentira’ che il giornalista sia ancora tenuto prigioniero”. ”La situazione adesso e’ molto grave”, dice nel video Johnston mentre mostra alla telecamere il corpetto impostogli. ”Come potete vedere, sono stato obbligato ad indossare un corpetto esplosivo. I rapitori dicono che lo attiveranno in qualsiasi tentativo di assalto della zona”.

L’ostaggio aggiunge che e’ dunque il caso di abbandonare ogni ipotesi di soluzione di forza e tornare ai negoziati. ”I miei rapitori – afferma Johnston – mi dicono che negoziati molto promettenti sono falliti quando Hamas e il governo britannico hanno deciso di puntare ad una soluzione militare”. Nelle settimane passate l’Esercito dell’Islam ha condizionato la liberazione di Johnston a quella di Abu Qatada, un dirigente di al-Qaida di origine palestinese detenuto in Gran Bretagna.

Nei giorni scorsi un portavoce di Hamas ha imputato a un dirigente di al-Fatah, Mohammed Dahlan, l’acuirsi della crisi per il sequestro Johnston. Secondo Hamas, Dahlan avrebbe influenza sul potente clan familiare di Gaza che in apparenza custodisce il prigioniero e l’avrebbe indotto ad indurire le proprie posizioni. Cio’ allo scopo di mettere in difficolta’ i dirigenti di Hamas a Gaza, dopo il colpo di mano militare con cui hanno espugnato i bastioni di al-Fatah.
















ASSOCIATE
Baghdad, forte esplosione in albergo, morti e feriti
Libano: ordigno contro Onu, morti 6 spagnoli
VIDEO
Guarda il video diffuso su internet


WWW.ANSA.IT


MICHELE DE LUCIA