SANT´AGNELLO DUE LISTE I LIZZA, GNARRA NON HA SCIOLTO LE RISERVE

0

NELLO POLLIO Sant’Agnello. Saranno almeno due le liste in lizza per le amministrative del 13 e 14 aprile, con possibili sorprese dell’ultima ora. Fino a ieri pomeriggio l’unica depositata all’ufficio elettorale del Comune era la coalizione «Libertà e progresso», espressione di quasi tutta la maggioranza uscente, con l’ingegnere Gian Michele Orlando, assessore all’ambiente e al territorio, candidato a sindaco. Desta inoltre curiosità la presentazione della lista «Impegno nascente per Sant’Agnello» capeggiata da Antonio Coppola, 39 anni, responsabile del reparto di anestesia e rianimazione all’ospedale San Leonardo. Presidente dell’associazione di professionisti Delfino Over 40, ha realizzato il progetto «pronto dottore» in collaborazione con l’Asl Napoli 5. «Stiamo elaborando un programma molto interessante – spiega in una nota Antonio Coppola – non scendiamo in campo contro nessuno, ma per dare un contributo importante al nuovo corso dopo i dieci anni di governo di Sagristani che hanno cambiato il paese, ma che ora dev’essere gestito altrettanto bene». Saranno candidati tra gli altri il presidente del consiglio comunale uscente Gianni Salvati («Ho accettato con entusiasmo l’invito a far parte di questo gruppo – ha spiegato Salvati – mettendo a disposizione la mia esperienza istituzionale degli ultimi 15 anni al servizio della città»), Gennaro Colonna e l’urologo Mario Coppola. Prosegue, invece, il «toto-Pietro Gnarra»: ieri il medico chirurgo, assessore uscente al Turismo, pur confermando la possibilità di presentarsi con una lista autonoma, denominata Orizzonti Nuovi, ha rimandato ogni decisione definitiva, senza fornire possibili nomi di candidati. C’è chi sostiene che i suoi dubbi preludano in realtà a un possibile rientro in maggioranza. Gnarra ha soltanto riferito che gli dispiacerebbe danneggiare in qualche modo Piergiorgio Sagristani, candidato al senato (14mo posto) nel Pd. Tanti, comunque, gli elementi di discussione. Ci si chiede se davvero nella prossima consiliatura sarà assente la famiglia Sagristani, che dal 1956 ottiene quasi ininterrottamente un proprio rappresentante in giunta. È quasi certa, invece, l’assenza dell’ingegnere Giuseppe De Angelis, assessore comunale uscente ai Lavori pubblici, mentre Maria Musso, consigliere in carica, avrebbe posto alcune condizioni. Se dovesse rinunciare, nella prossima amministrazione la mancanza di donne potrebbe aggiungersi a quella di oppositori d’esperienza. Tre, per ora, i volti nuovi della lista «Libertà e Progresso»: Attilio Massa, giovane artigiano di Maiano, Antonino Coppola, figlio dell’ex sindaco Ludovico, e Giuseppe Gargiulo, priore della confraternita del Monte dei Morti dei Santi Prisco ed Agnello, consigliere della società Patto territoriale penisola sorrentina e presidente del comitato per le manifestazioni turistiche e culturali di Sant’Agnello. In lista anche Ivan Moscovicci, consigliere dal 1998 al 2003. Si candidano con Orlando l’ex sindaco Francesco Saverio Acampora, il presidente del Sorrento calcio Antonino Castellano, l’oceanografo Arturo De Alteris, il vice sindaco uscente Pasquale Esposito, il consigliere di Trasaella Giuseppe Gargiulo, i due Giuseppe Coppola e i consiglieri uscenti Gaetano Maresca e Salvatore Siviero