Napoli: operazione contro la camorra, 100 arresti

0

 carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Napoli stanno eseguendo 57 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei clan camorristici Russo, Di Domenico e Rega. Altri 43 provvedimenti restrittivi emessi a carico di affiliati ai clan Ruocco, Ianuale, Pianese e Arlistico.  

È in corso nella provincia di Napoli un’operazione delle forze dell’ordine contro diversi clan della camorra. Sono complessivamente 100 le ordinanze di custodia cautelare da eseguire. I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Napoli stanno eseguendo 57 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di affiliati e personaggi di spicco dei clan camorristici Russo, Di Domenico e Rega. Altri 43 provvedimenti restrittivi emessi a carico di affiliati ai clan Ruocco, Ianuale, Pianese e Arlistico sono in corso di esecuzione da parte della Squadra Mobile e della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli. Nel corso dell’operazione, che colpisce l’intero contesto camorristico dell’area nolana, si sta inoltre procedendo al sequestro di numerose società riconducibili a tali organizzazioni criminali.


 


 

Grosso blitz anticamorra alle prime luci dell’alba in alcuni comuni del Napoletano. I carabinieri del comando Provinciale hanno arrestato oltre cento persone su ordine della Procura di Napoli.
Pesanti i capi di accusa contestati agli arrestati: associazione a delinquere, traffico di stupefacenti e omicidi.

Per mettere a segno la vasta operazione sono scesi in campo circa ottocento carabinieri coadiuvati dalle unità cinofile e gli elicotteri.

La zona più interessata dal blitz è quella Vesuviana, dove nell’ultimo anno ci stata una vera e propria mattanza a causa della guerra tra clan.
In manette sono finite anche persone insospettabili che davano alloggio e ospitalità ad alcuni latitanti. Inoltre sono state trovate tracce dei fratelli Russo, i due latitanti più importanti della camorra, tra i primi venti nella lista dei super-ricercati.
Di loro non si sapeva nulla dal lontano 1985.

                                                                         Michele De Lucia