SLOW FOOD CAMPANIA A SLOW FISH

0

10 maggio 2007

 

COMUNICATO STAMPA

 

BUON SUCCESSO PER LA PARTECIPAZIONE DI

SLOW FOOD CAMPANIA A SLOW FISH

 


  Raccoglie un buon risultato la partecipazione di Slow Food Campania a Slow Fish, il maxi-evento svoltosi a Genova e nel quale il sodalizio ha curato la presenza della Regione Campania e dell’Ersac.
  L’Osteria del mare della Campania, che ha proposto giornalmente menu della tradizione con la riscoperta del pesce povero, infatti, ha registrato sempre il tutto esaurito. Cui va aggiunto che, nei giorni della rassegna genovese, hanno apprezzato i piatti campani, tra gli altri, il Ministro dell’Ambiente on. Alfonso Pecoraro Scanio, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, il Sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole Guido Tampieri, oltre a Carlo Petrini,  Roberto Burdese e Silvio Barbero di Slow Food.

 

  L’Osteria è stata affiancata dalla cucina di strada, curata dallo staff di Antonio Tubelli, dove è stato proposto il fritto di mare nel classico “cuppetiello”, nel rigoroso rispetto della tradizione partenopea. Buona, inoltre, la riuscita anche dei tre Laboratori del Gusto condotti dai fiduciari: Rita Abagnale e Vito Trotta, con fari puntati sulle tematiche legate alla salvaguardia degli ambienti marini. Tra i relatori intervenuti segnaliamo Antonino Miccio, Direttore della Riserva Integrale di Punta Campanella e Giuseppe Palma, Direttore del mercato ittico di Pozzuoli.
 
  “Il nostro intervento – ha spiegato Gaetano Pascale, Presidente di Slow Food Campania – ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sul consumo del pesce povero, in modo da favorire tecniche di pesca più rispettose degli ecosistemi marini e, nello stesso tempo, di promuovere la tradizione gastronomica regionale. Lo sforzo organizzativo è stato premiato sia in termini di presenze sia in termini di attenzione. A questo proposito sento il dovere di ringraziare l‘Ersac per aver sostenuto in maniera convinta un’adesione così rilevante, i fiduciari e quanti si sono adoperati per la buona riuscita dell’iniziativa”.

 


ufficio stampa: Slow Food Campania

Lascia una risposta