Piscinola. “Lazzari e Briganti”.

0

Giovedì 19 Aprile 2007 si è tenuto nelle nuove sale della Biblioteca Comunale “Severino” di Piscinola, il secondo appuntamento del programma patrocinato dal comune partenopeo in favore della cultura.


Già in occasione dell’inaugurazione della rinata biblioteca, data alle fiamme nell’inverno scorso, l’Assessore della Cultura Dolores Madaro aveva preannunciato un ciclo di incontri culturali per veicolare un messaggio di speranza per l’area nord di Napoli. Ad omaggiare l’arte, la poesia, la musica partenopea ci ha pensato cosi il “Salotto Artistico Culturale Tina Piccolo” dando vita ad un recital di poesie che è stato aperto e  concluso dal gruppo teatrale e musicale dei “Lazzari e Briganti “, prodottosi in brani musicali della tradizione popolare partenopea.


Il valente gruppo (Orsola Castaldo, attrice, Tony Bergamo, percussioni jambe’ e strumentazioni popolari, Gepy Romano, flauto traverso, Peppe Nappi, tamburi a cornice e Rino Napoletano, chitarra e voce), spina dorsale di vari salotti culturali e dalle radici mediterranee trasmette cultura e segnali profondi ai giovani dell’odierna società.


All’incontro hanno partecipato, oltre a Tina Piccolo, interprete straordinaria di diverse liriche, il poeta Armando Fusaro, che ha sottolineato l’importanza della cultura quale paradigma utile per i giovani e per la costruzione di una società migliore, i poeti Lidia Sanseverino, Antonio di Fronzo, Carmen Percontra, Franco Scollo, il giornalista  Giovanni Moschella, l’operatore culturale Gianni Ianuale, Nino Aurino e Annamaria Forte, sorella del compianto grande musicista Austin Forte.


Lo spettacolo, che come segnale ha voluto rimarcare il ruolo dell’arte, quale segno di civiltà e di progresso è stato impreziosito dai momenti canori e musicali regalati da Enzo D’Auria, dal gruppo rock dei “Lega Leggera”, composto da valenti giovani, che grazie ad una sincera disamina del presente ed attraverso le proprie canzoni parlano di seria attualità, dalla soprano Annamaria Giannetti, dal promettente Luca Formisani e dalla bravissima Sonia De Francesco.


A rappresentare l’Assessore “Dolores Feleppa Madaro”, per l’Assessorato alla Memoria della Città, era presente Armando Mazzeo, che ha sottolineato la necessità di promuovere sempre manifestazioni, di sensibilizzazione che accolgano arte e cultura, nei quartieri napoletani considerati “a rischio”.


Un encomio è stato rivolto al direttore ed a tutto lo staff della Biblioteca Comunale “Domenico Severino” che in maniera eccellente si sono prodigati per il buon esito della serata, che è stata chiusa con un pensiero del poeta Armando Fusaro.


 


Maurizio Vitiello