COREA SOTTO SHOCK PER LA STRAGE NEL CAMPUS USA

0

 SEOUL – “Io e il popolo coreano siamo sotto shock per quanto avvenuto in Virginia” e mandiamo al popolo americano “parole di vicinanza e di profondo affetto”. Lo ha detto a Seoul il presidente della Corea del Sud Roh Moo-hyun in una dichiarazione letta pubblicamente in occasione  dell’incontro con il premier romano Prodi nella quale ha inviato “le più sincere condoglianze” della Corea del Sud ai familiari delle vittime.
Roh ha convocato una riunione governativa di emergenza per discutere della tragedia americana.   Oggi tutta la stampa sudcoreana ha dato con la massima urgenza le notizie sull’identificazione dello studente assassino di 23 anni, Cho Seunghui, sudcoreano, e il paese intero ha seguito con scoramento la vicenda anche alla televisione. C’é il timore che la strage possa avere gravi conseguenze sull’immagine del paese negli Usa e nel resto del mondo.

KILLER NON HA LASCIATO MESSAGGI ADDIO
La polizia ha detto che lo studente sudcoreano della strage al Virginia Tech non ha lasciato – contrariamente a quanto aveva detto la Abc – ‘messaggi di addio’ prima di uccidere 32 persone e suicidarsi. “Abbiamo perquisito la sua camera ma non abbiamo trovato alcun messaggio”, ha detto un portavoce della polizia durante una conferenza stampa nel campus della università.In precedenza la Abc aveva detto che Cho aveva lasciato una lunga e delirante lettera, trovata nella sua camera, nella quale accusava “i figli di papà” e “i ciarlatani deludenti”. In precedenza la Abc aveva detto che Cho aveva lasciato una lunga e delirante lettera, trovata nella sua camera, nella quale accusava “i figli di papà” e “i ciarlatani deludenti”. Il governatore della Virginia Tim Klaine ha annunciato una inchiesta sulla efficacia della risposta alla emergenza scattata ieri nel campus con la doppia sparatoria. Le autorità universitarie sono state criticate per aver dato l’allarme agli studenti, di un killer armato nel campus, con due ore di ritardo, un intervallo di tempo giudicato eccessivo.

SOLANA, EX PROFESSORE, ADDOLORATO
L’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’Unione europea, Javier Solana, ha espresso dolore per la strage di lunedì all’università Virginia Tech. dove ha insegnato per quattra anni. “E’ un atto davvero drammatico. Per me, è un avvenimento ancor più doloroso, perché ho passato quattro anni della mia vita a dare lezioni in quest’universita”, ha dichiarato Solana in una conferenza stampa ieri a Città del Messico. dove è in  visita ufficiale.






























APPROFONDIMENTI
LE ARMI USATE DALL’ASSASSINO
Le altre stragi nelle scuole statunitensi
 
ASSOCIATE
GLI ITALIANI SI INTERROGANO SUI BLOG
ALTRE UNIVERSITA’ TEMONO L’EMULAZIONE
Papa: “Una tragedia senza senso”
Testimone: salva fingendomi morta
Bush: diritto a armi ma non a scuola
 
ALTRE FOTO













L'universita' americana Virginia Tech Strage alla Virginia Tech Strage alla Virginia Tech Strage alla Virginia Tech







Strage alla Virginia Tech Strage alla Virginia Tech Strage alla Virginia Tech Strage alla Virginia Tech
WWW.ANSA.IT


                                         Michele De Lucia