Cava de Tirreni l´ex assessore Enzo Gallo muore

0






SIMONA CHIARIELLO Cava de’ Tirreni. Un’emorragia interna. Una grave complicanza sopraggiunta nella notte ha ucciso Enzo Gallo, l’ex assessore allo sport della Giunta Abbro precipitato martedì mattina dal balcone al terzo piano della sua abitazione in via Palmieri. Erano da poco trascorse le due quando il suo cuore ha cessato di battere. Gallo era stato trasferito in serata dall’ospedale Santa Maria dell’Olmo all’Umberto I di Nocera Inferiore, proprio per l’aggravvarsi delle sue condizioni. Alle diverse fratture, riportate nella caduta, si era aggiunto il rischio di lesioni interne, concretizzatosi qualche ora più tardi. L’intervento dei medici non ha scongiurato la tragedia. La salma è rimasta a disposizione degli inquirenti, che hanno disposto nella stessa giornata di ieri l’esame esterno. Come si ricorderà al momento della caduta Enzo Gallo era solo in casa: una circostanza questa che si ripeteva ormai da qualche tempo, vista la vita ritirata che conduceva, complice il forte stato depressivo che lo attanagliava e le precarie condizioni di salute. La disgrazia si è consumata in pochi attimi. Secondo la ricostruzione, fornita dai carabinieri della stazione locale che hanno seguito le indagini, erano da poco trascorse le 10,30. Enzo Gallo sarebbe uscito sul balcone della sua abitazione al terzo piano e da lì sarebbe precipitato, finendo il suo volo su una 500 parcheggiata sotto al portone. L’impatto è stato violento: i muratori che stavano lavorando in un cantiere distante pochi passi si sono accorti dell’accaduto e hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti immediatamente il medico del 118 (gli operatori della Croce Bianca) ed una gazzella dei carabinieri. Gallo è stato subito soccorso e trasportato al Santa Maria dell’Olmo. Intanto i militari, diretti dal comandante Paolo Mannino, hanno avviato i primi accertamenti. Fin da subito sembra che gli inquirenti hanno escluso la pista violenta, visto che Gallo era solo in casa. Lo stato depressivo, in cui era caduto l’ex assessore, hanno fatto propendere per un gesto estremo. Ieri la conferma dall’esame del medico legale, che ha escluso l’ipotesi di aggressioni come anche di una caduta accidentale. Per tutta la giornata di ieri amici e conoscenti di Gallo hanno raggiunto l’ospedale di Nocera Inferiore Umberto I, dove si trovava la salma. Una folla silenziosa si è assepiata davanti all’obitorio, dove giaceva l’ex assessore Gallo. I funerali dovranno essere celebrati oggi, anche se non sono ancora stati fissati.
Da Il Mattino