Bertinotti a Positano doveroso valorizzare la Villa Romana

0

Una giornata di completo relax per il presidente della Camera Fausto Bertinotti a Positano che sceglie


Positano e la quiete dell’hotel Buca di Bacco per le vacanze pasquali. La visita alla Villa Romana di Positano lo ha colpito in modo particolare “Doveroso valorizzarla è un bene straordinario – ha detto Bertinotti -, questo, come tanti altri beni artistici, fanno la ricchezza turistica e culturale del Paese.   Ancora non approvato il finanziamento richiesto lo scorso dicembre di 4 milioni di euro per poter continuare gli scavi e realizzare un museo. “Ci stiamo adoperando per avere i finanziamenti dalla Regione – ha detto il sindaco Domenico Marrone -, troveremo uno strumento con l’aiuto di Bassolino che ci ha confermato il massimo sostegno per individuare qualche altra forma di finanziamento.” Il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, è dall’altro ieri ospite della cittadina costiera dove sta trascorrendo alcuni giorni di totale relax. In visita privata, l’ex leader di Rifondazione Comunista è comunque un habituè di questi luoghi dove spesso è stato ospite sia d’estate che nei primi ponti festivi di primavera. Dopo una mattinata trascorsa a Pompei, Bertinotti in compagnia della moglie, è giunto a Positano nel primo pomeriggio dell’altro ieri, ed ha guadagnato immediatamente la suite riservatagli da Salvatore Rispoli all’ultimo piano dell’hotel Buca di Bacco. In serata una pizza al Covo dei Saraceni e poi una passeggiata in spiaggia in totale tranquillità. Ieri è stato tutta la giornata in camera dove si è goduto il sole dalla terrazza della Buca di Bacco. Il coltivare rapporti umani è una caratterista che lo contraddistingue e lo fa circondare di affetto. Un pranzo frugale in camera a base di verdure e tanta frutta, poi verso le sei del pomeriggio, dopo una passeggiata in spiaggia,  il presidente della Camera è andato a far visita agli scavi archeologici della villa romana di Positano, accompagnato dal sindaco Domenico Marrone e dalla sovrintendente ai beni archeologici di Salerno con il direttore dei lavori architetto Diego Guarino. Una visita lunghissima fatta nei minimi dettagli che ha coinvolto il presidente e la moglie, poi, insieme anche a Maria Lampo, Peppe e Luisa Barba, si è fermato a bere un drink sotto il pergolato di limoni del bar La Zagara che ha visto tutte le massime autorità italiane negli ultimi anni.


Michele Cinque