Maiori infiltrazioni e calcinacci all´Asl della Costiera Amalfitana

0

Maiori. Cadono calcinacci nel poliambulatorio dell’Asl in Costiera Amalfitana a Maiori.  I disagi sono stati segnalati da diversi utenti, mentre la responsabile della struttura di Maiori, la dottoressa Cristina Anastasio, ha segnalato la cosa ai funzionari facendo spostare le visite al piano di sopra. Il distretto della Costiera Amalfitana dell’Asl Sa1 ha tre strutture principali dove vengono effettuate le visite ed i servizi burocratici, la principale è Maiori, mentre a Castiglione di Ravello c’è il Pronto Soccorso Attivo e ad Amalfi vengono effettuati la maggior parte degli adempimenti burocratici. La struttura di Maiori, che funge da poliambulatorio, di proprietà comunale, è in ristrutturazione da diversi anni ed i lavori sono stati praticamente completati.  “Questa mattina stavamo andando a far le visite all’Asl a Maiori quando ci  siamo trovati nel poliambulatorio con tavoli che impedivano l’accesso – racconta un utente -, il poliambulatorio, che si trova al secondo piano pare sia stato soggetto ad infiltrazioni e  cadevano calcinacci, alcuni dottori dicevano che avevano fatto le debite  segnalazioni, alcuni utenti se ne sono andati altri hanno aspettato.”. “Questa mattina mi ha chiamato la dottoressa Anastasio – spiega il responsabile sanitario del distretto Costiera Amalfitana dottor Aristide Tortora -, segnalandomi il disagio delle infiltrazioni d’acqua ed abbiamo prontamente inviato dei tecnici per intervenire, le infiltrazioni sono avvenute in una parte dove i lavori non erano stati ancora completati, ma non mi risulta che gli utenti abbiano subito gravi disagi. Ero a Nocera ma ho subito avuto rassicurazioni che il dottor del Pozzo pneumologo ha fatto comunque le sue visite scendendo in un’ala al piano inferiore. C’è da dire che questa struttura aveva bisogno di lavori da trenta anni e ci siamo attivati proprio per farla ristrutturare al più presto possibile pensando principalmente a fornire un servizio migliore all’utenza, la carenza di spazi in Costiera Amalfitana è nota e stiamo facendo di tutto per  migliore uno stato di cose lasciato per anni senza interventi.”


Michele Cinque