Ravello, il Comune lascia la Fondazione

0

Ravello, il Comune lascia la Fondazione



A pochi giorni dall’apertura del Ravello Festival, il Comune decide di uscire dalla Fondazione. Ma non si tratterebbe di un abbandono immediato e categorico. Nei tre giorni entro i quali bisognerà notificare la decisione al cda presieduto da De Masi, potrebbe esserci una nuova mediazione. Pomo della discordia è stavolta la nomina di Secondo Amalfitano a sovrintendente di Villa Rufolo contro cui si è opposto il Comune. «Avevamo chiesto di congelarla perché inopportuna», dice il sindaco di Paolo Imperato, che la scorsa sera ha avallato la decisione di uscire dall’organismo che gestisce il festival. Una risoluzione maturata al termine di un acceso consiglio comunale con la maggioranza che ha votato a favore optando per l’uscita dalla Fondazione nonostante l’invito dai banchi dell’opposizione di rinviare qualsiasi decisione e attendere la convocazione del nuovo consiglio d’indirizzo nel quale entreranno a far parte Ermete Realacci, Isaia Sales e il vice sindaco Salvatore Di Martino. «Una pagina oscura che speriamo di poter dimenticare», è il laconico commento di Amalfitano.


Da www.ilmattino.it