PER CHI SUONA LA CAMPANA?

0

Non so chi ha letto Ernest Hemingway schierato con i repubblicani, partecipò alla guerra civile spagnola come corrispondente di guerra; l’esperienza gli fornì il materiale per il romanzo “Per chi suona la campana” (1940). Il protagonista, Robert Jordan, è un intellettuale statunitense che combatte in Spagna per le forze democratiche; gli viene affidato il compito di minare e fare esplodere un ponte di vitale importanza per i franchisti.Il titolo è ricavato da un famoso sermone di John Donne; in relazione al concetto secondo il quale nessun uomo è un’“isola”, cioè può considerarsi indipendente dal resto dell’umanità, egli disse:



“…And therefore never send to know for whom the bell tolls. It tolls for thee”.
(“E allora, non chiedere per chi suoni la campana. Essa suona per te”.)

 


Tramonti 15 dicembre 2005 Un’esecuzione criminale in piena Costiera Amalfitana. In un agguato è stato ucciso a Tramonti alle tre di notte, in zona Cesarano,  Maurizio Esposito, un pregiudicato per piccoli reati al patrimonio, di 33 anni,  della zona.  Positano 19 febbraio 2007 resta ancora un giallo l’identità del nordafricano, venticinque anni circa, massacrato martedì notte sulla piazzola della statale amalfitana al chilometro 11.220.


Non possiamo essere indifferenti. Nessuno sa chi ha ucciso Maurizio Esposito, ed è grave, ma nessuno sa non solo chi ha ucciso un giovane, nordafricano o asiatico, poco importa, tutti sono nostri fratelli, ma neanche chi fosse quest’uomo e le maglie della legge non ci danno neanche la possibilità di poter aiutare le indagini con una foto, anche ricostruita, del viso di quest’uomo. Questo è triste e non possiamo fare altro che dirlo. Perchè non bisogna mai chiedersi per chi suona la campana ed il silenzio non fa parte del nosto modo di essere.


Michele Cinque


cinquemi@michelecinque.191.it


3381830438