Castellabate sequestrato albergo su necropoli romana

0

Un albergo nei pressi di una necropoli romana a Santa Maria di Castellabbate e pertinenze di una struttura alberghiera a Positano. La sezione navale della Guardia di Finanza di Salerno ha portato a termine due operazioni “coast to coast”, sotto mira le due costiere quella cilentana ed amalfitana.


A Castellabate l’attivita’ operativa e’ scaturita da una delega di indagine del sostituto procuratore della repubblica presso il tribunale di vallo della lucania, dottor Renato Martuscelli, mentre a Positano si è trattata di un’operazione di controllo. Rilevante l’intervento a Castellabbate che si e’ concluso con il sequestro dell’intero complesso turistico denominato “hotel mareluna” costruito in parte su di un sito archeologico ricco di antiche tombe.La struttura e’ stata sottoposta a sequestro, con la preziosa collaborazione dell’ufficio antiabusivismo della soprintendenza ai beni ambientali di salerno e avellino, in quanto realizzata in difformita’ e in parte regime di abusivismo edilizio per la realizzazione di nuovi volumi e significative variazioni prospettiche.


La struttura, che si compone di quattro grossi corpi di fabbrica degradanti verso il mare si estende su di un area di circa mq. 7.000 a ridosso del porto di San Marco di castellabate.  Notificato al proprietario un avviso di garanzia per reati urbanistico ambientali.


Sempre le fiamme gialle hanno eseguito una analoga operazione in costiera amalfitana dove hanno sottoposto a sequestro nel comune di positano un cantiere edile abusivo all’interno di una esclusiva struttura turistico ricettiva “Casa Oliviero”. I comproprietari con una d.i.a. inoperante in quanto respinta dal comune di Positano stavano realizzando una ulteriore suite per accrescere la loro offerta ricettiva.Oltre ai tre comproprietari sono stati deferiti all’autorita’ giudiziaria deferente il resposnabile della ditta edile e quattro operai sorpresi mentre lavoravano.Di assoluto rilievo il valore delle opere sequestrate che in entrambi i casi si trovano in siti caratterizzati da incomparabile bellezza.