Salerno: rifiuti scaricati nel Sarno, arresti

0

NOCERA INFERIORE (Salerno) – Per liberarsi dei rifiuti liquidi li scaricavano nel fiume Sarno, che e’ tra l’altro in corso di bonifica mentre piu’ di 3.000 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi finivano nelle acque di un affluente del Sarno. I carabinieri del Gruppo tutela ambiente di Napoli e del comando provinciale di Salerno dopo un anno di indagini hanno individuato l’organizzazione dedita al traffico illecito nel campo dei rifiuti e hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare, di cui una in carcere e le rimanenti agli arresti domiciliari, nonche’ sei misure cautelari di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Un dipendente comunale, infine, e’ stato sospeso dall’ esercizio del suo pubblico ufficio. Le accuse vanno da associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti speciali alla truffa aggravata, dalla frode in pubblica fornitura fino al deturpamento di bellezze naturali e danneggiamento aggravato. Sotto sequestro uno stabilimento industriale in territorio campano che solo nel 2005, ha consentito illeciti profitti per circa un milione di euro.


                         Michele DE Lucia