Cecchi Paone in prima serata su Italia Uno con Azzardo

0

ROMA – Con il ritorno di ‘Love Bugs’, la sitcom giunta alla terza serie con la nuova coppia Emilio Solfrizzi-Giorgia Surina, e il debutto del game ‘Azzardo’, affidato ad Alessandro Cecchi Paone, da domani cambia fisionomia la fascia preserale di Italia 1. “Dopo trent’anni di carriera approdare su Italia 1 è un sogno realizzato”, dice Cecchi Paone, che dal lunedì al venerdì alle 20 condurrà ‘Azzardo’, un format Triangle. “Mi piace investire sul futuro: lavorerò con grande entusiasmo sulla rete più sperimentale e dinamica della tv”. Non nuovo al quiz (‘Genius’ e ‘Archimede’), Cecchi Paone proverà a veicolare “contenuti importanti a un pubblico il più largo possibile”. Si giocherà infatti con l’attualità: sport, spettacolo, temi piccanti o divertenti in grado di appassionare e stupire. “I tre concorrenti – spiega – dovranno dimostrare di essere informati, di aver letto i giornali e guardato i tg. Spero così anche di convincere la gente a informarsi di più”. L”azzardò del quiz consisterà in una scommessa: “I concorrenti conquisteranno il diritto a rispondere con un’asta molto vivace, articolata in due manche”. Ciascuno avrà un montepremi da 250mila euro “che dovrà difendere rispondendo esattamente e puntando a far diminuire il gruzzolo degli avversari. Il tutto con un grande ritmo, senza pause né ripensamenti”. Per chiudere, il ‘gioco dei protagonisti’: dieci domande a raffica e risposta secca sui personaggi di ogni settore. Andare in onda alle 20 contro i principali tg non spaventa Cecchi Paone: “Ho sempre affrontato nuove sfide, mi piace fare il pioniere”, sottolinea il giornalista, che tiene molto anche al suo nuovo ruolo di direttore editoriale del canale Marcopolo: “Sono uno sperimentatore, ma resto un divulgatore scientifico e credo nella tv come missione, con un ruolo educativo, utile”. Alle 19:30 tocca invece all’inedita coppia Solfrizzi-Surina animare le gag di ‘Love Bugs’, la sitcom di Fatma Ruffini: lui é Emilio, tranquillo quarantenne di origine pugliese, venditore d’auto; lei Giorgia, giovane e incantevole insegnante d’inglese. “Emilio – racconta Solfrizzi – è una persona molto pratica, abituata al quotidiano, molto diversa da Giorgia, ragazza moderna, attenta ai problemi sociali, un po’ più staccata da terra, tosta e fragile come sanno esserlo solo le ragazze di oggi. Sono comunque molto innamorati e tentano ogni giorno di mediare le loro differenze”. Per assemblare diversi episodi e raggiungere la durata di 24 minuti, la versione italiana del format “spinge molto l’acceleratore sul ritmo e sulla comicità, ambientando gli sketch in situazioni diverse, dalla stanza da letto al mercatino, dalla concessionaria al negozio di strumenti musicali”. E Giorgia? “E’ solare, energica e molto idealista: un po’ mi assomiglia”, ammette la Surina, che assicura: “La telecamera fissa e il racconto condensato in episodi di pochi minuti sono un’opportunità. E nella dinamica di questa coppia tutti si possono identificare”. (ANSA). 21.1.07