NAOMI CONDANNATA PER AGGRESSIONE CON TELEFONINO

0

WASHINGTON – La modella Naomi Campbell si è proclamata colpevole in un tribunale di New York di aver aggredito la sua domestica con un telefonino. Il giudice della Manhattan Criminal Court ha condannato l’indossatrice a cinque giorni di servizi sociali. La Campbell ha ammesso di avere colpito, in un attacco di rabbia, la sua domestica col telefonino perché sospettava che la donna le avesse rubato un paio di jeans.

La domestica Ana Scolavino, colpita più volte alla nuca col telefonino, aveva dovuto recarsi al pronto soccorso dove aveva ricevuto quattro punti di sutura alla testa. Il giudice ha condannato oggi la modella, a causa della aggressione, anche al pagamento di una multa di 363,32 dollari. La irascible Campbell dovrà inoltre frequentare un seminario dove si insegna a controllare i nervi.


 


WWW.ANSA.IT


                                         Michele De Lucia