Un progetto per Minori

0

MINORI = Un bando di concorso internazionale per la riqualificazione del fronte mare. Sarà presentato lunedì pomeriggio, presso l’aula consiliare del Comune di Minori e ha il precipuo obiettivo di coinvolgere gli studi di progettazione europea per recuperare e ammodernare la parte della cittadina della Costiera che guarda verso il  mare. Un restyling in piena regola che, tuttavia, non stravolgerà certamente le peculiarità della centro costiero. Perché la progettazione dovrà attenersi  alle caratteristiche storiche e architettoniche del paese. E, per questo motivo, le prerogative del concorso sono state redatte dal Comune unitamente alla Soprintendenza di Salerno e Avellino e d’intesa con l’assessorato regionale all’Urbanistica, all’ Ordine degli architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Salerno e all’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari. Il bando è rivolto agli architetti e agli ingegneri della Unione Europea, della Svizzera e della Norvegia, regolarmente iscritti agli albi dei rispettivi ordini professionali, ha quale obiettivo principale l’individuazione di soluzioni per il nuovo assetto del litorale,  che siano di indirizzo per le future azioni di riqualificazione del fronte mare del Comune di Minori. E, perciò, per rendere pubbliche le finalità e, soprattutto, le prerogative del bando  è stato previsto un convegno al quale prenderanno parte il sindaco di Minori, Giuseppe Lembo, il Presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani, il senatore Roberto Manzione, il sottosegretario ai Trasporti Andrea Annunziata, l’assessore provinciale ai Lavori pubblici,  Francesco Alfieri, il soprintendente ai Beni Ambientali della Province di Salerno e Avellino Giuseppe Zampino, il Presidente Ente Parco Regionale dei Monti Lattari Anna Savarese, il Presidente Legambiente Campania Michele Buonuomo e il Presidente dell’ordine degli Architetti della Provincia di Salerno Pasquale Caprio. Le conclusioni saranno tracciate dall’assessore all’Urbanistica della Regione Campania Gabriella Cundari, mentre a moderare il convegno sarà l’architetto Francesco Maddaluno. (g.d.s.)