Salerno Navale sequestra prodotti ittici

0

NEGLI ULTIMI GIORNI E’ STATA PORTATA A TERMINE DAI MILITARI DELLA SEZIONE OPERATIVA NAVALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI SALERNO, CON LA COLLABORAZIONE DEL PERSONALE SANITARIO DELL’A.S.L. SA/2 DISTRETTO E) DI SALERNO, UNA OPERAZIONE DI CONTROLLO DEI MERCATI CITTADINI E DEI PUNTI DI SBARCO PER LA SOTTRAZIONE AL CONSUMO DI PRODOTTI ITTICI PERICOLOSI PER LA SALUTE PUBBLICA.


 


PIU’ PRECISAMENTE I CONTROLLI HANNO RIGUARDATO I MERCATI RIONALI DI PIAZZA SAN FRANCESCO, TORRIONE E PASTENA DOVE LE FIAMME GIALLE HANNO SEQUESTRATO KG. 120 DI PRODOTTI ITTICI SCONGELATI E CONSERVATI IN PRECARIE CONDIZIONI IGIENICO SANITARIE E KG. 7 DI NOVELLAME DI TRIGLIA.


 


I PRODOTTI ITTICI SEQUESTRATI, GIUDICATI INIDONEI AL CONSUMO UMANO, SONO STATI DISTRUTTI, MENTRE IL NOVELLAME DI TRIGLIA, RITENUTO COMMESTIBILE, E’ STATO DEVOLUTO IN BENEFICIENZA.


 


I CONTROLLI SONO STATI EFFETTUATI ANCHE AL PORTO DI SALERNO DOVE, A BORDO DI DUE PESCHERECCI, SONO STATI RINVENUTI OLTRE UNA TONNELLATA DI CANNELLI (C.D. CANNOLICCHI) PESCATI IN ECCEDENZA ALLA QUANTITA’ GIORNALIERA CONSENTITA PER LE UNITA’ AUTORIZZATE ALLA SPECIFICA PESCA CHE E’ DI 250 CHILOGRAMMI.


 


I CANNELLI SEQUESTRATI, ANCORA VIVI, SONO STATI RIGETTATI IN MARE DAL PERSONALE DI UNA MOTOVEDETTA DELLE FIAMME GIALLE IN UN SITO IDONEO.


 


DURANTE L’OPERAZIONE SONO STATE DENUNCIATE 17 PERSONE ALL’A.G. COMPETENTE MENTRE 3 PERSONE SONO STATE SEGNALATE ALLA LOCALE AUTORITA’ MARITTIMA.


 


INFINE, AI COMANDANTI DEI MOTOPESCA E’ STATA INFLITTA UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PARI AD EURO 1.032,00 OLTRE ALLA PERDITA DEL PESCATO E DELLE ATTREZZATURE TRA CUI LE RETI DA PESCA.