Basta 2006 ci hai rotto!

0

Solidali con la programmazione di Radio2, l’emittente radiofonica nazionale che indice il galà di fine anno ‘Basta 2006 ci hai rotto!’, la riflessione sull’anno vecchio che sta per lasciarci non può che essere dolce-amara. Dolce perché lo sguardo rivolto al futuro abbandonando senza rimpianto ciò che appartiene al passato è l’unico modo per vivere una vita nel presente, degna di essere vissuta. Allora bando ai rimpianti, alle cose non dette, alle cose non fatte, alle occasioni perse. Con nuovo vigore l’inizio di un nuovo anno ci permette di azzerarci e di cominciare davvero a vivere la vita che desideriamo, guardando avanti, mirando al futuro. Amara perché per vivere bisogna essere capaci di amare, senza amore la vita non può chiamarsi tale e l’occidente moderno, l’uomo consumistico è pressocché diventato incapace di farlo. Una lunga ombra densa di opportunismi volgari, egoismi che ci rendono ridicoli perché snaturano l’uomo riempiono il cuore della gente che non sa più per quale motivo vive. Allora il mio augurio è essere capaci di tornare ad amare, ma non intendo una compagna o un compagno per ammazzare la solitudine, amare se stessi innanzi tutto e poi l’ambiente in cui viviamo e poi via via tutto ciò che ci circonda. Coesistenza, armonia, pace, uguaglianza, spirito di rispetto, parole ai più oramai sconosciute ma densissime di significato, l’unico significato che fa di noi degli esseri umani.


Dunque la riflessione è che tutti, ma proprio tutti, sono ricchissimi di valore e per scoprirlo hanno bisogno di dialogo cuore a cuore, vita a vita, in grado di infondere speranza e ispirazione.  


BUON 2007 agli uomini di buona volontà!!!


Giovanna Mangiaracina