SADDAM, MORIRO´ ´COME UN MARTIRE´

0

















BAGHDAD – L’ex presidente iracheno Saddam Hussein ha detto che morirà “come un martire” ed ha chiesto al popolo iracheno di restare unito “di fronte ai suoi nemici” in una lettera “al popolo iracheno”, trasmessa all’Afp e autentificata dai suoi avvocati.

Occorrerà ancora “un po’ di tempo” perché Saddam Hussein, del quale la corte d’appello irachena ha confermato la condanna a morte entro un mese, venga giustiziato. E’ quanto stimato oggi dal ministro iracheno della giustizia, Heshem al-Shibli. “Il decreto della corte d’appello deve essere trasmesso alla presidenza. Il decreto presidenziale firmato sarà poì inviato alla direzione generale della prigione che poi sarà incaricata di applicare la sentenza”, ha spiegato Shibli. “Questo iter dunque potrebbero richiedere ancora un po’ di tempo anche a causa della festa dell’Eid El Adha” (la festa musulmana del sacrificio che comincia il 30 dicembre). Il ministro non ha specificato il luogo o la modalità in cui avverrà l’esecuzione di Saddam, attualmente detenuto dall’esercito americano in una località segreta.

RITROVATI A BAGHDAD 40 CADAVERI IN 24 ORE
La polizia di Baghdad ha ritrovato nelle ultime 24 ore almeno 40 cadaveri abbandonati nelle strade o nelle discariche di diversi quartieri della città. Lo ha reso noto una fonte del ministero degli interni, aggiungendo che, come oramai di consueto in questi casi, i corpi presentano evidenti segni di tortura e ferite letali da arma da fuoco alla testa e al torace, e molti di essi avevano anche le mani legate dietro la schiena.







Home Back Stampa Invia
 
ASSOCIATE
MORTO IL ‘DELFINO’ DEL MULLAH OMAR

 


www.ansa.it


                                                         Michele De Lucia