Cetara I GIORNI DELLA MEMORIA 25-26-27 gennaio 2007

0

 


                                      I GIORNI DELLA MEMORIA 25-26-27 gennaio 2007


 


Per la prima volta dall’istituzione (legge 20 luglio 2000, n. 211) del Giorno della Memoria che ricorda la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico ad opera del nazifascismo,  l’amministrazione Comunale di Cetara celebra l’importante ricorrenza con un programma articolato su tre giorni (vedi file allegato).


L’iniziativa, che ha coinvolto gli alunni delle scuole medie e delle ultime due classi delle elementari, prevede – tra l’altro – giovedì 25, alle ore 18,00, in piazza S. Francesco lo scoprimento di una lapide in ricordo della persecuzione degli ebrei italiani, a cui seguirà, presso la sala Polifunzionale ‘M. Benincasa’, l’incontro della comunità cetarese con i TESTIMONI della SHOAH.  Parteciperanno


u      ADOLFO PERUGIA: nato a Roma il 4 aprile 1931. Con la promulgazione delle leggi razziali del 1938 fu allontanato dalla scuola elementare con R.D. 5 settembre 1938 n° 1390. All’inizio del 1944 entrò a far parte del fronte della gioventù antifascista di Eugenio Curiel. A soli tredici anni entrò in clandestinità. Con la fine della guerra non potè esimersi dal contare i parenti che non fecero ritorno dai campi di sterminio nazisti. Attualmente è presidente dell’Associazione Nazionale Mìriam Novìtch, associazione che opera a favore dei diritti democratici e costituzionali, contro il razzismo, antisemitismo e xenofobia. Nel sessantesimo anno dalla promulgazione delle leggi razziali ha ricevuto, da parte del Ministro della Pubblica Istruzione Luigi Berlinguer, un attestato di riconoscimento per le persecuzioni subite.


u      FORTUNATA DI PORTO: moglie di Adolfo Perugia e orfana di padre morto nel campo di sterminio di Dachau.


u      ALBERTO MIELI: nato a Roma il 22/12/1925. Arrestato a Roma il 4/2/1944 da italiani. Detenuto a Roma in carcere e nel campo di concentramento di Fossoli. Deportato da Fossoli il 5/4/1944 ad Auschwitz. Matricola n° 180060. Liberato a Mauthausen il 5/5/1945


 


Parteciperanno all’iniziativa altri esponenti della comunità ebraica di Roma fra i quali l’artista, pittore, Georges De Canino, autore di una raccolta di liriche interamente dedicata a Cetara (“Il porto del cielo”, di recente presentata nel borgo costiero.


 


Sabato 27 gennaio, Giorno della Memoria, alla presenza del Vescovo, S.E. Mons. Orazio Soricelli e del parroco Don Nello Russo, sarà inaugurata la Sala Auditorium “AVE MARIA”, ex Chiesa Madonna di Pompei, restaurata – su iniziativa del Comune – con fondi del PIT Costiera Amalfitana e Sorrentina, che sarà destinata ad accogliere iniziative culturali e di promozione sociale. Per l’occasione l’auditorium ospiterà, fino al 4 febbraio, la mostra fotografica “1938-1945: la persecuzione degli ebrei in  Italia’, alla quale saranno invitate tutte le scuole medie e superiori del territorio della Costiera Amalfitana.


 


                                                                                     Il Sindaco


                                                                               Secondo Squizzato

Lascia una risposta