Agerola una pista per ricordare Francesco

0

FRANCESCO FUSCO Agerola. Francesco aveva 28 anni, un lavoro, la grande passione per il motocross, e fino alla scorsa notte nessuno si sarebbe occupato di lui e della sua normalissima vita, se il destino non avesse voluto che la sua Honda Enduro, di colore rosso, si andasse a schiantare contro un albero su una stradina isolata di Agerola. Una maledetta fatalità che si è trascinata via la sua giovane esistenza e ha ridotto a un ammasso di lamiere la moto. La salma di Francesco Acampora si trova adesso nell’obitorio dell’ospedale San Leonardo di Castellammare, a disposizione delle autorità giudiziarie che potrebbero decidere di effettuare l’esame autoptico allo scopo di capire meglio cosa è accaduto in quella tragica domenica pomeriggio nella località Sant’Anna. Ieri mattina intanto ad Agerola tutti parlavano della morte del giovane. «È una perdita davvero grave per la nostra comunità – lo ricordano così gli amici del bar – abbiamo perso un vero amico». Non si conosce ancora la data dei funerali che, comunque, dovrebbero tenersi nella giornata di mercoledì. Intanto sui Lattari c’è già chi parla di «tragedia annunciata», facendo riaffiorare le interminabili polemiche riguardanti l’assenza di un percorso attrezzato per gli amanti del motocross. Una passione, quest’ultima, molto diffusa in un comprensorio che, negli ultimi tempi, è diventato una vera fucina di campioni. Ad Agerola infatti si sta facendo strada il 16enne Franco Fusco, campione regionale della sua categoria, mentre a Pimonte sugli scudi è Francesco Imparato (17 anni), campione nazionale. «La notizia della morte di Acampora ci lascia sgomenti – afferma Gennaro Fusco, assessore allo Sport della giunta agerolese retta dal sindaco Michele Pisacane – ma adesso dobbiamo subito studiare un progetto, coinvolgendo anche le amministrazioni dei comuni limitrofi, che possa garantire agli appassionati di motocross delle piste di allenamento sicure». A tal proposito, l’ente agerolese ha già scritto alla protezione civile dei Lattari e alle varie associazioni che operano sul territorio, individuando nell’area dell’ex campo sportivo di San Lorenzo lo spazio per l’istituzione di una pista da motocross. Continua Fusco: abbiamo già presentato il progetto preliminare e siamo pronti a discuterne insieme ai sindaci del comprensorio».