A DAVID GROSSMAN IL ROMA PER LA PACE

0










ROMA – Sarà conferito allo scrittore israeliano David Grossmann “per l’impegno profuso a favore della pace, del dialogo, della conoscenza e della fiducia reciproca tra i popoli israeliano e palestinese” il premio “Roma per la pace e l’azione umanitaria” 2006.

   La consegna del premio avverrà alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il 21 dicembre, in occasione del Concerto di Natale dell’Accademia di Santa Cecilia, nell’Auditorium Parco della Musica. Orchestra e Coro di Santa Cecilia eseguiranno la musica simbolo della pace, la IX Sinfonia di Beethoven, sotto la direzione del Maestro Fabio Luisi.

   E’ prevista la presenza del presidente del consiglio Romano Prodi, del presidente della Camera dei deputati, Fausto Bertinotti e dei ministri Tommaso Padoa Schioppa, Paolo Gentiloni, Fabio Mussi, Giovanna Melandri.

   Istituito nel 1994 dalla giunta comunale di Roma, il premio è stato assegnato, nelle scorse edizioni a Estela Carlotto, presidente delle Abuelas de la Plaza de Mayo (2002), a Ingrid Betancourt, candidata alle elezioni presidenziali colombiane sequestrata dalla guerriglia (2003), alla Fondazione Langer (2005).

 “Per noi tutti – ha affermato Veltroni – è un grande esempio e speranza il modo in cui Grossman interpreta il ruolo di scrittore e di intellettuale nel suo Paese .

   Immerso nella stessa drammatica realtà che lo circonda e che lo ha duramente colpito con la morte del figlio in Libano, Grossman non è mai venuto meno al suo impegno in prima persona per invitare alla riflessione e alla comprensione delle ragioni altrui, al fine di trasformare lo scontro in atto da troppi anni, in Medio Oriente, in un positivo confronto in grado di stabilizzare e democratizzare una delle aree più importanti per il mantenimento di una più ampia possibile pace nel mondo”.

www.ansa.it


                                                       Michele De Lucia