Positano – Risposta del Gruppo di Minoranza al Comunicato dell´ Assessore al Commercio Fusco Giuseppe

0

All Sig. Sindaco del Comune di Positano


 


All’Assessore con Delega al Commercio


 


 


Oggetto:    Riscontro di una nota apparsa sul sito “Positanonews” a firma dell’Assessore al Commercio del Comune di Positano sig. Fusco Giuseppe.


 


Con riferimento ad una nota di stampa pubblicata dal sito di informazione “Positanonews” ed intitolata “Risposta dell’ Amministrazione al comunicato della Minoranza in merito agli esercizi pubblici” recante firma dell’Assessore delegato sig. Fusco Giuseppe, nel rimanere perplessi e sbigottiti di fronte all’approssimazione ed alla superficialità di quanto scritto da parte di un componente della giunta esecutiva e che dovrebbe rappresentare, con il proprio ruolo istituzionale elemento cardine della programmazione e dell’attuazione dello sviluppo socio–economico di questo paese, ci preme puntualizzare quanto segue:


 



  • Dopo circa un anno e mezzo dall’insediamento di questa Amministrazione, e solo dopo una nota del Gruppo di Minoranza tesa a chiedere chiarimenti su una situazione assolutamente grave qual’è la chiusura stagionale e contemporanea di tutti i pubblici esercizi, veniamo a conoscenza che esiste un delegato al commercio. Tale notizia non può che renderci felici ma prendiamo atto che, probabilmente, in questo anno e mezzo l’Assessore è stato così preso dalle proprie innumerevoli attività di “varia natura” da non poter dedicare la giusta attenzione e la corretta programmazione ad un settore di fondamentale importanza per la vita economica e sociale del nostro territorio.
  • Il redivivo Assessore, nel tentare una giustificazione del tutto approssimativa del proprio latitante operato, nella sua nota cita testualmente “l’assoluta indifferenza degli operatori del settore”. Troviamo questo atteggiamento semplicemente inqualificabile, tenuto conto che l’Assessore dovrebbe ben sapere che moltissime attività aspettano da mesi di conoscere da Codesta Amministrazione la programmazione stabilita per i lavori pubblici a farsi ed il calendario degli eventi previsti per il periodo invernale. Entrambe queste informazioni sono di vitale importanza per le attività commerciali e turistico-ricettive per rendere degna e proficua la loro offerta ed il proprio servizio.
  • Non pago del comportamento sino ad ora tenuto, il caro Assessore ha anche la grossa faccia tosta di convocare una riunione in data 14/11/2006 del tutto fuori luogo e che non potrà certo sortire alcun effetto visto che le attività commerciali e turistico-ricettive programmano necessariamente le loro attività con largo anticipo.

 


Ancora una volta il gruppo di minoranza deve constatare l’assoluta approssimazione, la colpevole inerzia e la palese noncuranza che l’Assessore al Commercio e l’intera Amministrazione Comunale riservano ad aspetti fondamentali dello sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro paese.


Per quanto attiene la discussione di una “bozza di  regolamento comunale per la disciplina dei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande” il Gruppo di Minoranza sin d’ora è pronto ad assicurare il proprio fattivo contributo. Tuttavia, si fa presente come un regolamento di così grande importanza per lo sviluppo di questo paese, ed ancor più delicato ed urgente in riferimento alle nostre frazioni, merita certamente tempo ed energie ben diverse e la sua discussione non può essere confusa con un incontro avente per oggetto la chiusura e l’apertura stagionale dei pubblici esercizi.


Sarebbe opportuno istituire un tavolo di discussione al fine di garantire una corretta ed attenta disamina di tutte le problematiche in gioco.


Giova ricordare all’Assessore ed all’Amministrazione tutta che il Gruppo di Minoranza ha dato ampia prova di tenere nella giusta considerazione le problematiche del nostro paese e di operare fattivamente per la loro risoluzione. Il tutto nel rispetto dei ruoli a noi assegnati.


 


Tuttavia, il nostro atteggiamento costruttivo non può sottrarci dal ribadire, ancora una volta e con estrema forza, quanto è sotto gli occhi di tutti: un’Amministrazione del tutto inefficiente, latitante su tutti i problemi seri, superficiale nell’affrontare anche le questioni più delicate, arrogante e presuntuosa nel difendere scelte scellerate ad ogni costo.


 


Eppure, a pensarci bene l’Assessore Fusco, alla fine della propria nota dice il giusto: “siamo un’Amministrazione dinamica ed attenta ai problemi”. Peccato che i problemi ai quali si riferisce l’Assessore siano solo ed esclusivamente quelli personali dei nostri solerti Amministratori.